Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Bologna, Setti: “Quella di Diamanti era solo una battuta senza cattiveria”

Bologna, Setti: “Quella di Diamanti era solo una battuta senza cattiveria”

Il vicepresidente rossoblu giustifica l’intervento del suo fantasista definendolo una persona estrosa che non voleva offendere nessuno

Discreto clamore suscitato dalle parole di Diamanti

ROMA-BOLOGNA SETTI / WEB – Ancora in rilievo le dichiarazioni di Alessandro Diamanti nell’anti vigilia di Roma-Bologna; il trequartista rossoblu ha prima ironizzato sul fatto che Francesco Totti non fosse una vera bandiera giallorossa per via del suo stipendio oneroso, per poi ritrattare generalizzando la situazione. A sua difesa è intervenuto Maurizio Setti, vicepresidente del Bologna, che ha definito l’esclamazione del suo giocatore come un atto di ironia: “Diamanti è un ragazzo estroso, in campo e fuori. Su Totti ha fatto solo una battuta, non c’era cattiveria, anzi c’è grande stima per lui e Del Piero, le uniche due bandiere del nostro calcio. Il fatto che siano ben pagati è solo un’automatica conseguenza di tutto il sistema calcio“. Setti poi si riversa sul fronte mercato e sull’affare Riverola, talento spagnolo preso per giugno: “La soddisfazione di aver preso Riverola è tanto, lui è un grande talento, sulle sue tracce c’erano grandi squadre come Lazio e Roma“.

Keivan Karimi