Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Chievo, Di Carlo: ”Roma seconda solo al Milan”

Chievo, Di Carlo: ”Roma seconda solo al Milan”

L’allenatore dei prossimi avversari della Roma ha parlato della squadra di Luis Enrique elogiandone le doti tecniche

Il tecnico del Chievo Domenico Di Carlo

CHIEVO DI CARLO ROMA SECONDA SOLO AL MILAN / WEB – Domenica pomeriggio il Chievo sara’ di scena all’Olimpico contro la Roma. Si trattera’ quasi di un tabu’ da sfatare: in tre anni i gialloblu’ hanno ottenuto solo un punto in casa dei giallorossi; si tratta di uno 0 a 0 datato Maggio del 2009. La squadra di Di Carlo, in questo campionato, ha dato filo da torcere a tutte le grandi, eccezion fatta per il Milan. L’allenatore dei veneti ha parlato della sfida di domenica al Corriere dello Sport:

La Roma e’ una squadra dal livello tecnico altissimo. Per qualita’ e’ seconda soltanto al Milan. In questo momento sta esprimendo un ottimo calcio, ha giocatori che riescono a fare cose straordinarie. Troviamo una formazione in grado di giocare con personalita’ e rendersi imprevedibile. Se non rimaniamo compatti affrontandola in rapidita’, rischiamo tanto. Ci vuole un super Chievo, organizzato e attento, che sappia ribattere colpo su colpo e capace di giocare con i suoi ritmi senza abbassarli mai. Poi abbiamo gia’ visto che con le grandi, Milan escluso, si riesce ad avere un impatto diverso. Speriamo sia cosi’ anche stavolta”. Di Carlo, poi, ricordando la buona prestazione offerta contro la Lazio, aggiunge: ”Se il Chievo si propone con lo stesso atteggiamento e giocando quel tipo di partita, puo’ fare grandi cose. E’ importante pensare all’avversario che si ha davanti ma anche a se stessi come stiamo facendo ultimamente. La strada che abbiamo tracciato e’ giusta, bisogna seguirla e migliorare sotto tutti gli aspetti”. Infine, qualche parola sulla scelta di mettere Thereau al posto di Sammarco sulla trequarti: ”Andiamo in questa direzione perche’ Thereau ha caratteristiche diverse da Sammarco: ha tecnica, cambio di passo e imprevedibilita’ per dare qualcosa in piu’. Con lui e’ cresciuto molto anche il centrocampo, Hetemaj e Luciano stanno dando continuita’ sul piano fisico per mantenere il campo nel modo migliore. Se gli attaccanti corrono, si puo’ continuare con Thereau in quella zona”.

Marco Pennacchia