Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Rinnovo De Rossi, Canovi: “la calusola rescissoria puo’ significare volonta’ di andare via”

Rinnovo De Rossi, Canovi: “la calusola rescissoria puo’ significare volonta’ di andare via”

Il noto procuratore parla in un intervista del rinnovo di Daniele De Rossi

Capitan futuro Daniele De Rossi (Getty Images)

ROMA CANOVI CASEMIRO BORRIELLO TOTTI JUVENTUS / CANOVI SU DE ROSSI BORRIELLO E CASEMIRO – Dario Canovi, noto procuratore italiano, e’ stato intervistato da una nota emittente radiofonica sul rinnovo di Daniele De Rossi, sul caso Borriello e su Caasemiro :

Che sensazioni ha su De Rossi?

Se quello che ho letto oggi, della clausala rescissoria, è vero non sarei molto ottimista. Sarebbe un atto di benevolenza da parte del calciatore ma significa anche che ci sarebbe la volontà di andare via. Il valore di De Rossi sul mercato è superiore ai 25 milioni ma tra 6 mesi sarebbe svincolato.

Le sue sensazioni?

Fino ad oggi avevo una sensazione positiva perché pensavo che non se ne sarebbe andato. E’ chiaro che più passa il tempo e più queste sensazioni vanno a sfumare. Parliamo di soldi importanti, di 7-8 milioni euro l’anno e 2 milioni di euro di differenza sono tanti.

Totti però ha rinunciato a dei soldi pur di rimanere.

Ma Francesco è una perla vera. Non ho mai visto fare a nessuno quello che ha fatto Francesco.

Quanto conta il progetto tecnico oltre ai soldi?

Incide notevolmente perché è una delle circostanze che rendono più allettante o meno una proposta. Però forse non è così determinante come la questione economica. Bisogna poi tenere conto anche della volontà di vincere del giocatore perché la vita calcistica di un ragazzo è di una decina d’anni, qualsiasi professionista analizza i progetti delle società che hanno interesse in lui e sceglie il migliore.

La colpa è anche di coloro che non hanno rinnnovato il contratto a Daniele lo scorso anno?

Forse lo scorso anno non c’erano le persone deputate a trattare con De Rossi. Non scordiamoci poi che la Roma un anno fa non avrebbe avuto la forza di trattare con de Rossi sulle cifre attuali.

Sulla questione Borriello.

Penso che possa avere un’importanza sulle possibilità di offrire un ingaggio più cospiquo a De Rossi perché questo consentirebbe alla società di mantenere De Rossi da un punto di vista economico. Dal punto di vista tecnico devo dire che non mi sembra una mossa saggia visto che la Roma potrebbe diventare una concorrente della Juventus il prossimo anno. Poi c’è anche la volontà del calciatore che pesa molto sulle questioni di mercato.

Su Casemiro.

Secondo me Casemiro ha la stoffa per diventare forte quanto De Rossi, però naturlamente serve tempo. E’ una scommessa

 

Andrea Tocci