Roma Calcio » AS Roma News » Roma, Altro che mercato: e’ Borini l’uomo in piu’ in attacco

Roma, Altro che mercato: e’ Borini l’uomo in piu’ in attacco

Dopo il goal in Coppa Italia contro la Fiorentina, l’attaccante segna ancora: e sono 3 le reti stagionali

Fabio Borini esulta dopo il goal di ieri al Cesena

ROMA ALTRO CHE MERCATO E’ BORINI L’UOMO IN PIU’ / ROMA – Nei cinque goal rifilati ieri pomeriggio al Cesena ce n’è anche un suo, subito dopo la doppietta di Re Totti. Fabio Borini a fine gara si è mostrato entusiasta, a poche ore dal quasi definitivo riscatto dal Parma: “Sento tanta fiducia – ha detto l’attaccante – E sono contento per il riscatto della metà del mio cartellino”. Dopo un lungo periodo trascorso in infermeria, per lui ieri è giunto il ritorno da titolare: “Mi sto trovando bene, ci alleniamo tanto e, a forza di ripetere e ripetere, i movimenti ci vengono naturali. Mi ha fatto male star fuori perché sono uno molto ansioso e volevo rientrare. Se mi aspettavo di giocare? No, ma con il mister bisogna essere pronti a giocare sempre, siamo tutti titolari”Borini doveva e voleva essere pronto e l’ha dimostrato: “Giocare davanti a questo pubblico poi dà una carica in più – ha continuato – noi abbiamo fatto il nostro dovere e il risultato è arrivato. Abbiamo avuto subito il giusto approccio e abbiamo mantenuto il nostro ordine facendo il nostro gioco”. In settimana il ds giallorosso, Walter Sabatini, ha riscattato la metà del cartellino dell’attaccante: Il riscatto della metà? Bisogna stabilire quale (ride, ndr). Il mio obiettivo era rimanere a Roma. Mi ha fatto piacere questo movimento in anticipo. Poi vediamo di lavorare per far comprare anche l’altra metà a giugno… Con la Roma posso esprimere le mie caratteristiche, l’esperienza in Inghilterra mi ha aiutato a sacrificarmi per la squadra”. La sua esultanza al momento dei goal, già due in campionato, ha suscitato non poca curiosità tra tifosi e addetti ai lavori: “L’ho fatta in Inghilterra ai tempi del Chelsea.Rappresenta il coltello tra i denti di uno che ha sempre fame”. E lui di fame ne ha da vendere. Vedere per credere.

Marco Decrestina