Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma – Bologna, Pioli: “abbiamo affrontato un grandissimo avversario”

Roma – Bologna, Pioli: “abbiamo affrontato un grandissimo avversario”

L’allenatore del club emiliano parla della sfida di oggi pomeriggio finita in pareggio contro i giallorossi di Luis Enrique

Il ct del Bologna Pioli (Getty Images)

ROMA SERIE A ROMA – BOLOGNA STEFANO PIOLI DI VAIO LUIS ENRIQUE / ROMA – Stefano Pioli, allenatore del Bologna, ha lasciato le seguenti dichiarazioni nel corso di un’intervista nella quale ha detto la sua sul match di campionato disputato oggi pomeriggio allo stadio Olimpico contro i giallorossi di mister Enrique:

Partita ben preparate. Ben organizzato il centrocampo. Soddisfatto?

Si, abbiamo affrontato un grandissimo avversario. Per qualità di gioco è inferiore a pochissime squadre. Venivamo da una lezione di un mese fa. E’ stata una prestazione importante e abbiamo fatto un punto importante per la nostra classifica

 Dall’andata in poi siete migliorati

Se le sconfitte prese per il verso giuste fanno migliorare. Forse solamente in quella partita avevamo perso male. Stiamo prendendo consapevolezza dei nostri mezzi e con questa forma possiamo giocarcela con ogni avversario

 Taider?

E’ un giocatore di ottime prospettive. E’ adatto al calcio moderno. Ha fame di migliorare, può crescere. E’ dinamico e aggressivo, è un giocatore destinato a crescere mantenendo questo atteggiamento

 Oggi un Bologna molto attento ma anche pericoloso

Siamo stati molto compatti e solidi, non abbiamo rinunciato a fare male agli avversari, le occasioni più nitide le abbiamo avute noi

 Di Vaio?

Credo che ci sia molto del suo in questo pareggio. E’ un professionista eccezionale, a livello fisico è grandissimo. Si allena sempre al massimo, è dotato di qualità importanti, si sta mettendo a servizio della squadra

 Sul gol di Pjanic?

Dovevamo stare più attenti perché con quei giocatori come Totti e Pjanic la barriera non deve muoversi. Però è stato un gol straordinario e si poteva fare ben poco”.

Andrea Tocci