Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma, Prati: “Che errore vendere Borriello!”

Roma, Prati: “Che errore vendere Borriello!”

L’ex giallorosso a ruota libera sulla Roma e sul mercato della squadra della capitale

Marco Borriello

MERCATO ROMA PRATI / WEB – “Che errore cedere Borriello! Luis Enrique sia più umile”. Con queste parole Pierino Prati, ex calciatore della Roma, commenta la decisione del club capitolino di cedere l’attaccante partenopeo alla ‘vecchia signora’. Intervistato da un noto sito sportivo, il centravanti parla poi della prossima sfida interna dei giallorossi contro il Bologna: “Sarà una gara importante proprio perché viene subito dopo una sconfitta. La Roma in campionato aveva trovato la quadratura del cerchio; ora che è fuori dalla Coppa Italia si concentrerà solo su questo torneo. La squadra è in gran ripresa”. Per Prati, Bologna significa esordio con la maglia della Roma. Ecco il suo ricordo: “Quando ero in un periodo di magra mi sbloccavo sempre proprio contro il Bologna. Credo che ora ci sia una differenza notevole tra le due squadre, anche se il Bologna è rinato, soprattutto grazie al cambio di allenatore. La squadra per questa gara? E’ un peccato che non ci sia De Rossi ma con il recupero completo del capitano, la formazione è in grado di battere il Bologna. La Roma tornerà all’Olimpico dai suoi tifosi più pimpante che mai e ritroverà la sintonia”. Poi un commento sul tecnico spagnolo, Luis Enrique: “E’ un allenatore che ha le sue idee, non innovative, ma ha impresso bene in mente il suo modo di giocare. A mio avviso però non deve esagerare nel pretendere di avere ragione. Se la sconfitta in Coppa Italia ha influito? – continua – Assolutamente Sì! La Roma deve riprendersi e sicuramente lo farà domenica. Quella con la Juve è stata una partita sbagliata, c’è stata troppa differenza tra le due squadre”. Infine una battuta sul mercato dei giallorossi: secondo Prati, il ds Sabatini deve lavorare per rafforzare l’organico: “Ora che Borriello non c’è più e con Osvaldo infortunato – ha concluso – la società si deve muovere sul mercato. Lamela non è una punta e Bojan è stata solo una delusione. Bisogna decidere se far giocare il capitano nella posizione in cui era utilizzato da Spalletti o quella da Luis Enrique; il problema non è Totti, lui in qualsiasi posizione lo metti dà il meglio di sé. Ai giallorossi serve una prima punta, Borini può fare al massimo la seconda e vendere Borriello è stato uno sbaglio”.

Sara Mascigrande