Roma Calcio » AS Roma News » Cagliari – Roma, Esposito: ”Partita equilibrata, vinca il migliore”

Cagliari – Roma, Esposito: ”Partita equilibrata, vinca il migliore”

L’ex di entrambe le squadre che si fronteggieranno stasera ha dato la sua opinione sul match e sul gioco di Luis Enrique

Mauro Esposito ai tempi della Roma

CAGLIARI ROMA ESPOSITO PARTITA EQUILIBRATA VINCA IL MIGLIORE / WEB – Mauro Esposito, attualmente, e’ svincolato. Dopo aver passato il 2010 al Grosseto, nel Settembre dello stesso anno ha trovato l’accordo con l’ Atletico Roma, squadra militante nel girone B di Prima Divisione. A fine campionato, tuttavia, il suo contratto non e’ stato rinnovato. Il giocatore, precedentemente, aveva trascorso ben sei anni a Cagliari, dal 2001 al 2007; e due stagioni alla Roma: 2007/2008 e 2009/2010. Ad un noto portale d’informazione giallorossa, l’attaccante ha parlato della partita di questa sera e della filosofia di Luis Enrique. Ecco le sue parole:

Che idea ti sei fatto della Roma di Luis Enrique?
Buona. Ho notato l’ampia fiducia che la societa’ ha riposto in lui. Hanno ringiovanito la squadra e stanno lanciando ragazzi importanti e molto talentuosi. Questo modo di vedere il calcio e’ un bene per il futuro. Ci sono tutti i presupposti per fare bene. Pero’ ci vuole tempo. Quest’anno puo’ essere letto come un rodaggio, dal prossimo penso che si vedra’ una Roma vincente.

Sei stato allenato da Spalletti. Noti delle somiglianze con il gioco di Luis Enrique?
Per il modo di giocare si somigliano parecchio. Entrambi prediligono il possesso palla anche se Spalletti tentava subito la giocata in verticale. Il gioco di Luis Enrique mi piace, ma c’e’ ancora da lavorare. Spalletti a Roma ha lasciato un ricordo indelebile. Sara’ difficile per lo spagnolo raggiungere lo stesso livello di risultati.

Che ricordo hai dei tuoi Cagliari-Roma?
Con il Cagliari ho affrontato diverse volte la Roma. Ricordo con piacere la partita in cui vincemmo 3-0 e feci anche gol. Il Cagliari ha sempre fatto ottime partite contro i giallorossi, soprattutto al Sant’Elia. Con la maglia della Roma invece non ho molti ricordi, anche perche’ non giocavo tantissimo. Pero’ in Sardegna si faceva sempre molta fatica a vincere.

Cosa ti resta dell’esperienza a Roma?
Sicuramente e’ stata un’esperienza intensa e positiva. Ho giocato per tre anni con grandi campioni. A volte mi scambio ancora dei messaggi con Totti e Cassetti. L’unica cosa che mi dispiace e’ di non aver potuto dare un maggiore contributo. Purtroppo ho giocato poco, avrei meritato piu’ chance.

Chi vince stasera?
Sara’ una partita equilibrata. La Roma dovra’ stare attenta, il Sant’Elia e’ un campo ostico. Entrambe le squadre vorranno riscattarsi dai passi falsi dell’ultima giornata. Vinca il migliore.

 

Marco Pennacchia