Roma Calcio » AS Roma News » Mercato Roma, Ag. Lewandowski: “Sì, ci sono contatti con diverse squadre italiane”

Mercato Roma, Ag. Lewandowski: “Sì, ci sono contatti con diverse squadre italiane”

Parla il procuratore della punta polacca, da giorni sul taccuino del ds Walter Sabatini

Il polacco Robert Lewandowski

MERCATO ROMA INTERVISTA AGENTE LEWANDOWSKI / WEB – L’attaccante polacco Robert Lewandowski sembrerebbe tornato di moda a Trigoria. La punta del Borussia Dortmund, autore fin qui di una stagione da incorniciare, piace infatti al ds giallorosso Walter Sabatini. Cezary Kucharski, agente del giocatore, ha rilasciato una dichiarazione sul futuro del proprio assistito: “Sicuramente ci sono dei contatti con diverse squadre italiane, ma credo che in questo momento sia molto difficile vederlo in Italia. Il Borussia – ha proseguito il procuratore – non ha intenzione di cederlo e Robert dal canto suo è molto felice dov’è. Pensa solo a giocare per i gialloneri, è concentrato solo sul campionato e sulla lotta per il titolo. E’ molto soddisfatto della sua stagione e di quella della squadra. Anche quest’anno stanno lottando al vertice, giocano sempre davanti a 80mila tifosi che lo apprezzano moltissimo, per cui non c’è ragione di cambiare squadra in questo momento“. Anche in passato Lewandowski piaceva molto alla Roma e al Genoa: “ – ha detto ancora l’agente – posso confermare che prima che approdasse al Borussia Dortmund, abbiamo avuto contatti con le italiane e Robert  fu molto vicino al Genoa e ci incontrammo anche con Fabrizio Preziosi, ma alla fine la spuntarono i tedeschi anche perché c’erano dei connazionali di Robert lì. E’ sicuro che nel futuro gli piacerebbe giocare in Italia, alla Juve, alla Roma, nelle due milanesi, in un grande club insomma. Sono certo che nei prossimi anni Lewandowski giocherà in Italia, perché gli piacerebbe molto, ma ora è molto difficile. Sulle orme di Boniek? Magari, Zibi ha parlato sempre bene di lui sulla stampa polacca e ha detto che sarebbe pronto per le big italiane, ma è ancora giovane – ha concluso – c’è tempo, per ora non ci pensa (sorride, ndr)“.

Marco Decrestina