Roma Calcio » Calciomercato Roma » Mercato Roma, Jessica Corais parla di Dede’ e Marquinho

Mercato Roma, Jessica Corais parla di Dede’ e Marquinho

La giornalista brasiliana ha parlato del difensore piu’ volte accostato alla Roma e del nuovo acquisto giallorosso

Il difensore del Vasco da Gama Dede'

MERCATO ROMA JESSICA CORAIS PARLA DEDE’ MARQUINHO / WEB – Anderson Vital da Silva, piu’ noto come Dede’, e’ stato premiato come miglior difensore del campionato brasiliano appena concluso. Un riconoscimento che deriva dalle ottime prestazioni con la sua squadra, il Vasco da Gama. Ora si puo’ capire l’interesse che grandi club come Inter, Roma e Juventus hanno mostrato per il giocatore. Le ultime indiscrezioni avevano addirittura riportato il raggiungimento di un accordo tra i bianconeri ed il club verdeoro: il difensore sarebbe arrivato a Giugno per circa 10 milioni di euro. Su Dede’ si e’ espressa la giornalista brasiliana Jessica Corais, che ha poi dato un giudizio anche su Marquinho, durante un’intervista in esclusiva ad un noto sito d’informazione calcistica. Ecco dunque le sue parole:

Sono reali queste voci su un accordo tra Juventus e Vasco per Dede’?
Ufficialmente il presidente del Vasco, Roberto Dinamite, ha negato di aver ricevuto offerte ufficiali dalla Juve o da altre squadre, ma le informazioni in mio possesso dicono che i bianconeri hanno fatto un’offerta che il Vasco non ha accettato. Tenere il giocatore almeno fino alla Libertadores e’ stato il colpo piu’ importante per il club. Ritengo dunque difficile che ci sia un accordo sin da ora, perche’ qualora Dede’ dovesse disputare una buona Libertadores il suo valore potrebbe aumentare. Ovviamente in questo momento il giocatore e’ monitorato da diverse squadre, ma credo che la Juventus e’ stata l’unica societa’ a riconoscere la valutazione di 10 milioni di euro. Un prezzo che l’agente di Dede’, Giuliano Aranda, ha dichiarato possibile, parlando di una quotazione tra i 10 e i 15 milioni

A gennaio sia il giocatore che il Vasco hanno deciso di continuare insieme. A giugno una partenza del giocatore e’ piu’ probabile?
Si’, è possibile, ma dipende da come stara’ il Vasco a giugno. Dede’ voleva fortemente giocare la Libertadores e non aveva intenzione di lasciare la squadra, e la societa’ non volea lasciarlo partire. Dopo aver disputato la Copa, la possibilita’ che lasci il club c’e’. Anche se, qualora il Vasco dovesse lottare per il titolo, sarebbe difficile lasciar partire uno dei migliori giocatori che potrebbe aiutare la squadra a conquistare il Brasileirao

Anche il Benfica e il Manchester United vogliono il giocatore, sono arrivate offerte ufficiali al club?
Le indiscrezioni in mio possesso parlano di un’offerta dei portoghesi, cosa che non mi risulta per la compagine inglese

In Italia c’e’ molta curiosita’ attorno a Marquinho, appena arrivato alla Roma. E’ pronto per la Serie A?
Se la Roma cercava un calciatore che giocasse in diverse posizioni, lui lo e’. E se la tifoseria vuole un ‘guerriero’ con una grande dedizione alla causa, Marquinho e’ la persona giusta. E’ stato sempre apprezzato per la sua grinta e la sua duttilita’, ma dopo aver segnato il gol decisivo nell’1-1 tra Fluminense e Cortitiba ha salvato la Flu ed e’ diventato un eroe. Non e’ un giocatore molto tecnico, ma compensa cio’ con la sua dinamicita’, precisione nei passaggi e tiro da fuori. E’ molto bravo tatticamente e gioca semplice.  Tutti gli allenatori e i tifosi lo apprezzano per queste doti e la sua vera forza risiede nella capacita’ di ricoprire diversi ruoli: terzino sinistro, intermedio di centrocampo e anche attaccante esterno . Nonostante sia mancino, una delle sue giocate migliori e’ quella di rientrare dalla destra verso il centro per sfruttare il suo tiro che e’ molto buono, mentre dalla sinistra sa mettere in mezzo cross sempre molto interessanti. Puo’ darsi che i tifosi della Roma lo giudichino strano, perche’ i giocatori brasiliani sono conosciuti per il loro dribbling, che non e’ certo la sua peculiarita’, ma Marquinho compensa tutto con altre qualita’ e potra’ metterle in mostra come ha fatto alla Fluminense.

Caratterialmente che tipo di giocatore e’?
Ha bisogno di acquisire una certa confidenza, e’ timido e forse avra’ bisogno di un po’ di tempo per adattarsi. Nonostante non sia tanto conosciuto e in squadra ci siano giocatori piu’ importanti come Deco e Fred, per citarne due, lui si e’ guadagnato la ribalta segnando gol importanti e impegnandosi sempre al massimo.

 

Marco Pennacchia