Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Primavera Roma, A. De Rossi: “domani con l’Atalanta sara’ una partita molto bella, ne sono sicuro”

Primavera Roma, A. De Rossi: “domani con l’Atalanta sara’ una partita molto bella, ne sono sicuro”

L’allenatore della Primavera giallorossa parla della partita di domani contro l’Atalanta

Il ct della primavera Roma De Rossi

ROMA ALBERTO DE ROSSI ATALANTA PRIMAVERA ROMA NICO LOPEZ / ROMA – Alberto De Rossi, allenatore della primavera Roma, ha lasciato le seguenti dichiarazioni nel corso di un’intervista sul match di domani e sull’andamento dei suoi ragazzi:

Mister, dalla prova con il Santos Laguna, a quella con la Virtus Entella, cosa è cambiato?

 “Niente, i ragazzi sono solamente stati più precisi e concreti sotto porta. Anche con il Santos avevamo creato molto ma ci era mancato il giusto cinismo. La differenza tra le due prove l’ha fatta questo.”

 Ora l’Atalanta, che partita sarà?

 “Molto bella, sono sicuro di questo. Siamo due squadra che per molti versi si somigliano. Sia noi che loro siamo molto tecnici, cerchiamo sempre di giocare con la palla a terra. Sarà una gara veramente interessante.

 Cosa dovrà fare la Roma per avere la meglio?

 ” Dobbiamo riuscire ad essere più equilibrati tra i reparti. Spesso la differenza la fa proprio l’equilibrio che si ha e noi in questo dobbiamo migliorare. Riuscire ad essere più elastici quando nelle situazioni in cui perdiamo palla subiamo le ripartenze degli avversari.

 Nico Lopez, alla prima volta dal 1′ ha realizzato un doppietta. Come procede la crescita del ragazzo?

 ” Questa è la dimostrazione che sta facendo un buon lavoro. Il ragazzo ha grandi qualità che sta piano piano mettendo in mostra. Il suo adattamento alla nuova realtà procede bene e migliorerà col tempo. Non dobbiamo dimenticarci che lui ha dovuto completamente cambiare vita e gli va dato tempo per metabolizzarlo.

 Un’ultima domanda su Florenzi, dopo l’ennesimo gol a Crotone. Lo ritene pronto per fare il salto di qualità?

 “Se è pronto per il grande calcio, onestamente, ancora non posso dirlo. Sono molto felice per lui, per quello che sta facendo. Onestamente io non sono stupito. Sapevo delle sue grandi qualità. Lui oltretutto ha una passione incredibile per il calcio e questo lo aiuta molto. La sua voglia è poi supportata da mezzi tecnici enormi“.

 

Andrea Tocci