Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma, Okaka: “non penso di tornare alla Roma”

Roma, Okaka: “non penso di tornare alla Roma”

L’ex attaccante giallorosso parla del suo passato alla Roma e del suo presente nel Parma affermando che non tornera’ nella capitale

L'attaccante del Parma Okaka (Getty Images)

ROMA SERIE A ROMA – PARMA STEFANO OKAKA LUIS ENRIQUE / PARMA – Stefano Okaka, ex attaccante della Roma, ha lasciato le seguenti dichiarazioni nel corso di un’intervista sul suo passato in giallorosso e il suo presente al Parma con il quale presto affrontera’ i suoi ex compagni:

Roma-Parma?

Io mi sento molto bene, mi aspetto una partita normale dove ritroverò tanti amici che ho lasciato li e che sono contento di rivedere”.

 Esperienza a Parma?

No, non ci sono stati problemi con l’allenatore, sono arrivato da appena un mese e abbiamo fatto poche partite. Io mi sento bene e aspetto il mio turno”.

 Passato a Roma?

Io spero che facciano bene sia i miei compagni sia Luis Enrique. Poi quello che succede li non mi interessa: la Roma è il passato”.

 Problemi con Luis Enrique?

Non c’è stato nessun problema. Queste cose dovete chiederle a lui, io sono stato stato sempre a disposizione dell’allenatore. Mi sono allenato e ho dato il massimo”.

 Futuro?

Non penso di tornare alla Roma, sono venuto a Parma per fare bene e dimostrare tutte le mie qualità. Sono contento che Borini stia facendo bene, ma ora non mi riguarda più quello che succede a Roma, dove comunque sono stati otto anni bellissimi”.

 Primavera e Viareggio?

Spero che vincano: siamo arrivati sempre alle fasi finali e non siamo mai riusciti a vincere. Le qualità per vincere ce le hanno tutte”.

 Molti dicono che Tallo ti assomiglia?

Sicuramente sta trascinando la Primavera: è un grande giocatore di prospettiva e sicuramente farà benissimo. Lo conoscono personalmente ed è una ragazzo tranquillo e sereno”.

 700sima presenza di Totti?

Lui si spiega da solo: è un campione che nella sua carriera è rimasto un po bambino, sempre umile e riservato e queste qualità lo hanno accompagnato per tutta la sua carriera. Finito? Io sentivo queste cose anche 3-4 anni e poi ha vinto la scarpa d’oro. E’ un giocatore che può giocare finchè vuole”.

 Proprietari americani?

Io ho fatto il mio percorso alla Roma e ho cercato di dare il massimo, di dimostrare le mie qualità con continuità. Non voglio più pensare al passato”.

 

Andrea Tocci