Roma Calcio » AS Roma News » Siena – Roma, Sannino: ”Con la Roma bisogna sacrificarsi tantissimo”

Siena – Roma, Sannino: ”Con la Roma bisogna sacrificarsi tantissimo”

L’allenatore dei toscani ha spiegato la tecnica usata per imbrigliare i giallorossi e non ha negato parole d’elogio a  Luis Enrique

Il tecnico del Siena Giuseppe Sannino

SIENA ROMA SANNINO ROMA BISOGNA SACRIFICARSI TANTISSIMO / SIENA – Giuseppe Sannino ha rilasciato alcune dichiarazioni ai cronisti di Sky nel dopo – partita. Ecco le sue parole:

Ha sempre fatto i complimenti a Luis Enrique, ma oggi e’ stato lei a dargli una lezione
Io resto sempre del parere che sia un grande allenatore e in questa partita bisogna elogiare i miei giocatori: con la Roma bisogna sacrificarsi tantissimo. Devi chiudere gli spazi ed e’ faticoso ma ora voltiamo pagina

Ormai siete in tanti a saper chiudere gli spazi alla Roma
E’ un calcio offensivo ed e’ normale che noi allenatori di squadre di bassa classifica dobbiamo andarci con umilta’ e saper aspettare l’avversario, se gli lasci spazi e’ finita. Ma rinnovo i complimenti a Luis Enrique perche’ e’ una persona che stimo tantissimo.

Ha cambiato in corsa per non farli ripartire
La difficolta’ con la Roma e’ coprire l’ampiezza del campo e coprire i loro giocatori che si buttano dentro. Dare ampiezza alla Roma e’ come dire “fai gol”. Dovevamo fare densita’ in mezzo cercando di non dare ampiezza di campo. E’ importante per la nostra classifica.

Il Siena con la Roma in possesso palla non indietreggiava
Amo un calcio propositivo. Alle mie squadre cerco di dare aggresivita’ in avanti. No bisogna dare possibilita’ alla Roma di venire avanti con la palla per cui li abbiamo attaccati alti.

Ha corso tanto quasi piu’ dei suoi giocatori
Io vivo la partita con i miei giocatori. Io non parlo ne’ con gli avversari ne’ con gli arbitri durante la partita. Credo sia importante che l’allenatore sia vicino alla squadra.

D’Agostino non le poteva dare una mano?
Ha giocato giovedi’ con il Napoli ed ha speso molto. Adesso devo gestire tre partite in una settimana ed ho bisogno di tutti. D’Agostino e’ straordinario ma preferisco che possa recuperare con calma.

Troppa umiltà sul finale
Ho visto Calai0′ che non ne aveva più e alla fine e’ rimasto destro che ha chiuso con i crampi. La fatica poi si e’ fatta sentire e abbiamo un po subito la Roma.

Marco Pennacchia