Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Viareggio Cup, A. De Rossi: “siamo stati straordinari siamo mentalmente che tatticamente”

Viareggio Cup, A. De Rossi: “siamo stati straordinari siamo mentalmente che tatticamente”

L’allenatore della Primavera giallorossa commenta la vittoria di oggi che regala ai giallorossi la semifinale della Viareggio Cup

Il ct della primavera Roma De Rossi

PRIMAVERA ROMA VIAREGGIO CUP ALBERTO DE ROSSI / VIAREGGIO – Alberto De Rossi, allenatore della primavera giallorossa, ha lasciato le seguenti dichiarazioni sulla vittoria ottenuta oggi al Torneo di Viareggio contro la rappr. serie D: “Mi dovevano una reazione del genere, ci sono un po’ di situazioni da capire. Non mi è mai succeso né nel mio lavoro né con questo gruppo e comunque parecchi giocatori erano gli stessi dello scorso anno. Non capisco che sta succedendo, siamo inviperiti noi e la società perché non è mai successo. Era successo con i messicani: Sabelli per doppia ammonizione ma anche lui aveva esagerato, Politano un altro calcettino… Dall’altra parte c’è una delle più grosse soddisfazioni professionali perché in quel frangente non era facile gestire la gara per come si era messa. Complimenti per questo aspetto. Se la società prenderà provvedimenti? E’ una cosa interna che svilupperemo nelle prossime ore. Non si deve dare un segnale, si deve proprio smettere perché non è mai successo. Non  sono falli violenti, sono calcetti, ma non esiste una cosa del genere da parte nostra. I centrali sono stati straordinari, anche mentalmente e tatticamente tutta la squadra. tallo ha fatto reparto da solo e ci ha fatto dimenticare che mancava un centrocampista. Poi tutta la squadra ha saputo reagire, soffrire. Ha saputo stare in campo senza perdere la testa. Forse l’aria di Viareggio a qualcuno fa male. Sembrava che fossimo in arità numerica. Volevo una squadra senza scatti di nervosismo, dovevamo mantenere cosa avevamo fatto con il trequartista. Nella fase centrale del primo tempo ci hanno preso, avevamo preparato gli schemi. La squadra è propositiva. Devo fare i complimenti dal punto di vista mentale, non era facile“.

 

Andrea Tocci