Roma Calcio » Calciomercato Roma » Calciomercato, Cerruti: “per il Milan e’ stato un errore non prendere prima Mexes”

Calciomercato, Cerruti: “per il Milan e’ stato un errore non prendere prima Mexes”

Il noto giornalista parla della semifinale di ritorno di Tim Cup tra Juve e Milan e dell’ex giallorosso Mexes

L'ex difensore giallorosso Mexes

CALCIOMERCATO ROMA CERRUTI MEXES TIM CUP JUVENTUS MILAN / MILANO – Alberto Cerruti, noto giornalista, ha lasciato le seguenti dichiarazioni in merito alla semifinale di Tim Cup tra Juve e Milan giocata ieri parlando anche dell’ex difensore giallorosso Mexes:

Alberto Cerruti, si aspettava un Milan simile, alla luce di quello che era successo all’andata e nei primi 45’ del ritorno?

“Sinceramente no, devo ammettere che questo Milan mi ha piacevolmente sorpreso. Dopo il primo tempo di ieri pensavo che il discorso qualificazione fosse chiuso, invece è emersa la voglia dei rossoneri di far vedere il proprio valore e di non voler lasciare nulla”.

Autori della rimonta due nuovi acquisti arrivati in sordina per diversi motivi: Mesbah e Maxi Lopez

“Le reti di due nuovi acquisti sono la prova, ancora una volta, che il mercato di gennaio del Milan sia stato il migliore fra tutte le squadre di livello in Italia”.

Eppure c’è stato molto scetticismo all’arrivo di alcuni

“Lo stesso Muntari, che era in campo anch’egli ieri, si è rivelato finora un ottimo colpo, sin dalla prima partita contro il Cesena. Nell’emergenza si è reso utilissimo e credo che le sorprese più positive vengano proprio dal ghanese”.

Senza dimenticare Mexes, arrivato a parametro zero…

“L’unico errore è stato non prenderlo prima. Già alla Roma aveva dimostrato di essere un grande giocatore e mi sono stupito che il Milan non abbia preso con qualche anno d’anticipo. In ogni caso meglio tardi che mai”.

La prova di Ibrahimovic è durata 45’. Valeva la pena schierarlo?

Penso sia stato un errore farlo giocare. A livello psicologico, poi, un’uscita di scena senza Ibrahimovic in campo sarebbe stato meno grave, ma evidentemente il giocatore voleva esserci. In Italia pochi, se non nessuno, riescono a fare a meno di lui”.

Crede che questa partita possa influire in qualche modo sul rush finale in campionato?

Vado controcorrente e dico di no. Questa partita ha semplicemente dimostrato che ci sono due squadre che stanno bene e possono dare vita a un bellissimo finale di stagione”.

Fonte: “MilanNews