Roma Calcio » A- Senza categoria » Palermo-Roma, Micciche’ sui giallorossi, Kjaer e Sabatini

Palermo-Roma, Micciche’ sui giallorossi, Kjaer e Sabatini

Breve intervista al vicepresidente rosanero a pochi giorni dalla sfida contro la squadra di Luis Enrique

Guglielmo Miccichè

PALERMO ROMA INTERVISTA MICCICHE’ / WEB – Guglielmo Micciché, vicepresidente del Palermo, ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni per Radiocalciomercato.it. Il dirigente rosanero ha parlato del difensore danese Simon Kjaer, giallorosso ora ed ex Palermo: “Il Kjaer visto a Palermo – ha affermato Micciché alla web radio diCalciomercato.it è un calciatore straordinario. Lo ricordo come un giocatore forte, insuperabile nel gioco aereo e capace di segnare quattro-cinque gol. La sua involuzione mi meraviglia, anche se è molto giovane e quindi può starci qualche difficoltà in una stagione come quella della Roma. Ho visto il derby e i giallorossi mi sono piaciuti e anche molto, soprattutto nella prima parte della partita. Dopo l’espulsione hanno reagito da grande squadra e hanno giocato molto meglio della Lazio; poi nella ripresa è subentrata la stanchezza“. Il vicepresidente rosanero ha parlato infine di Walter Sabatini, ex direttore sportivo del club siciliano: “È un amico, una persona di grandissima qualità. A Palermo ha lasciato un grandissimo ricordo, anche perché ci ha portato Pastore. Mi ricordo che è arrivato una sera in società e ha detto: lo dobbiamo prendere a ogni costo. C’erano molte squadre su di lui ed è stato bravissimo a portarlo qui. Anche il Milan era interessato, poi squadre inglesi e una grande squadra spagnola. Assenze della Roma? Penso più alle nostre: mancherà Silvestre, che è un calciatore molto importante. È uno di quelli che piace molto a Sabatini. Poi non ci sarà Hernandez, un altro di quelli che fa impazzire Sabatini – ha concluso Miccichè – : secondo me è un calciatore straordinario, una delle punte più forti in Italia. Purtroppo è sfortunato“.

 

Marco Decrestina