Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma, Florenzi: “il mio sogno e’ giocare in serie A con la maglia della Roma”

Roma, Florenzi: “il mio sogno e’ giocare in serie A con la maglia della Roma”

L’ex primavera giallorossa parla della sua stagione con la maglia del Crotone

Il giallorosso in prestito al Crotone Florenzi

SERIE B CROTONE SERIE A FLORENZI PRIMAVERA ROMA LUIS ENRIQUE / CROTONE – Alessandro Florenzi, ex giocatore della primavera Roma ora in forze al Crotone, ha lasciato le seguenti dichiarazioni nel corso di un’intervista sulla sua stagione con il team calabrese:

Alessandro, ci racconti questo straordinario gol?

“E’ stata un emozione forte, non avevo mai fatto un gol così bello. E’ stato bravo Gabionetta a saltare due uomini poi ho visto la palla arrivare e ho pensato che solo in acrobazia potevo buttarla dentro”.

Il recupero di Gabionetta quanto conta per voi?

“Tantissimo. E’ un giocatore di assolute qualità e per noi è fondamentale. E’ l’unico in grado di saltare con continuità l’uomo”.

Per te una stagione in prestito a Crotone, ti aspettavi di fare così bene?

“Sono andato al di là delle aspettative di tutti. Si pensava che potessi giocare e fare qualche gol, invece sono riuscito a migliorare ogni pronostico. Sono felice”.

Come ti trovi a Crotone?

“Molto bene, la gente è fantastica. Mi hanno accolto a braccia aperte. Poi abbiamo un gruppo eccezionale”.

Ora a cosa puntate?

“A trovare continuità e a staccarci da una posizione che ci vede a 5 punti dalla zona play out”.

Ci pensi mai alla Roma?

“Non posso negare che il mio sogno è giocare con la maglia della Roma in Serie A. E’ la squadra della mia città, quella che tifo fin da bambino. Ora però sono tranquillo e penso solo a giocare, poi in futuro vedremo se ci sarà la possibilità di vestire il giallorosso”.

Ti piace il progetto della squadra di Luis Enrique?

“Sono felice che si dia spazio ai giovani, con un tecnico che non guarda la carta d’identità. Faranno bene nel corso degli anni”.

Come ti vedi in questa Roma?

“Bene, giocano pure col centrocampo a tre e io rendo al meglio come mezz’ala”. (Sorride ndr)

Hai conosciuto il tecnico?

“No, sono partito prima. Ma ho grande stima di lui. Fa giocare bene la squadra, palla a terra e a testa alta”.

Chi ti ha sorpreso in Serie B?

Ho conosciuto molti ragazzi in Under 21. Insigne e Caldirola sono davvero bravi. Lorenzo (Insigne ndr) non posso dire che mi ha stupito, perchè lo conoscevo, ma è incredibile”.

Fonte: “seriebnews.com