Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Cagliari, Cellino: “In una squadra due cose devono essere italiane: il portiere e l’allenatore”

Cagliari, Cellino: “In una squadra due cose devono essere italiane: il portiere e l’allenatore”

Il patron del club sardo dice la sua su Pep Guardiola e indirettamente Luis Enrique

DIMISSIONI GUARDIOLA CELLINO / WEB – Ora che le dimissioni di Guardiola sono ufficiali, si susseguiranno i commenti e, molto prevedibilmente, partirà la lotteria riguardo la sua futura destinazione.

Apre le danze Massimo Cellino, il presidente del Cagliari: “Non è questo il momento di venire in Italia, il nostro paese deve riprogrammarsi e lavorare per un riassestamento. Attualmente non possiamo competere nè con le squadre inglesi nè con quelle spagnole. Guardiola è comunque un grande allenatore che fa un grande calcio, qui in Italia ci ha provato un suo allievo (Luis Enrique, ndr) e non ci è riuscito. Ma io dico sempre, in una squadra due cose devono essere italiane: il portiere e l’allenatore”.