Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Mercato Roma, Di Campli: “Verratti il nuovo De Rossi? accostare un giocatore a tanti campioni sarebbe ingeneroso”

Mercato Roma, Di Campli: “Verratti il nuovo De Rossi? accostare un giocatore a tanti campioni sarebbe ingeneroso”

Il procuratore del giocatore del Pescara parla della situazione di mercato e non solo del suo assistito

Il centrocampista del Pescara Verratti (Getty Images)

ROMA MERCATO ROMA DI CAMPLI VERRATTI PESCARA DE ROSSI / MERCATO ROMA – Donato Di Campli, procuratore di Verratti, ha lasciato le seguenti dichiarazioni sul suo assistito nel corso di un’intervista:

Si può dire che Verratti sia uno dei giovani più interessanti del nostro campionato…

Si assolutamente, d’altronde lo stanno dimostrando i fatti: è il giovane più importante del panorama calcistico italiano”.

Con l’arrivo di Zeman sulla panchina del Pescara, a Verratti è stata affidata una posizione simile a quella di De Rossi nella Roma. E’ un azzardo dire che potrebbe diventare il De Rossi del futuro?

“L’Italia ce ne ha tanti: Pirlo, De Rossi…Io penso che lui sia soltanto Marco Verratti. Accostare un giocatore a tanti campioni sarebbe ingeneroso. Lui, al momento, deve dimostrare le sue qualità come sta facendo. Deve dimostrare di essere soltanto lui: Marco Verratti è Marco Verratti”.

Il ragazzo, da tempo, ha attirato le attenzioni della Roma. Si continua a parlare di un possibile scambio di prestiti con Caprari a Pescara e Verratti in giallorosso. Un ipotesi fattibile?

Personalmente non so nulla di tutto ciò. Al momento non mi risulta questa cosa. Non ho ricevuto offerte, per questo bisognerebbe rivolgersi al Pescara… Al momento posso solo dire di non aver avuto contatti”.

Abbiamo ancora impresse nella mente le tremende immagini della morte di Piermario Morosini nel corso di Pescara-Livorno. Verratti, tra l’altro, è stato tra i primi a prestare soccorso allo sfortunato collega trasportando in campo la barella mobile. Il ragazzo come sta adesso?

“E’ sicuramente scosso per tutto ciò che è successo. Il comportamento di Marco non è altro che il riflesso di quello che è come uomo. Non mi piace nemmeno commentarlo perchè è stato un fatto assolutamente istintivo. Lasciamo questo fatto per quello che è. Non vorremmo fare neanche speculazione su ciò che è accaduto”.

Fonte: “romanews.eu