Roma Calcio » AS Roma News » Roma-Napoli, Un pareggio in extremis

Roma-Napoli, Un pareggio in extremis

Big match del sabato sera in scena nella Capitale tra due squadre che inseguono il piazzamento europeo che si conclude con un pareggio più comodo per il Napoli che per la Roma

ROMA NAPOLI CRONACA / WEB – Scendono in campo le due squadre con sogni europei che si sfidano sull’erba dell’Olimpico. La Roma accolta con sonori fischi deve fare il massimo per salvare il salvabile fino alla fine del campionato e fare poi il bilancio di questa difficilissima stagione.

ROMA
Formazione ufficiale (4-3-1-2): 1 Lobont; 28 Rosi, 44 Kjaer, 5 Heinze, 11 Taddei; 15 Pjanic, 19 Gago, 7 Marquinho; 14 Bojan, 10 Totti, 31 Borini. A disp.: 18 Curci, 3 José Angel, 23 Greco, 38 Simplicio, 20 Perrotta, 40 Piscitella, 26 Tallo. All.: Luis Enrique
Squalificati: Lamela (2), Osvaldo (2), De Rossi (1)
Indisponibili: Burdisso, Juan, Stekelenburg

NAPOLI
Formazione ufficiale (3-5-1-1): 1 De Sanctis; 21 Fernandez, 28 Cannavaro, 6 Aronica; 11 Maggio, 23 Gargano, 88 Inler, 20 Dzemaili, 18 Zuniga; 17 Hamsik; 7 Cavani. A disp.: 15 Colombo, 3 Fideleff, 85 Britos, 8 Dossena, 19 Pandev, 22 Lavezzi, 16 Vargas. All.: Mazzarri
Squalificati: –
Indisponibili: Rosati, Donadel, Campagnaro

QUATERNA ARBITRALE
Arbitro: Rizzoli
Assistenti: Faverani e Stefani
Quarto Uomo: Tagliavento

Cronaca del primo tempo:

6′: la Roma parte aggressiva cercando di pressare il Napoli nella propria metà campo. Entrambe le squadre sembrano reattive e la partita è iniziata con sprint. Se all’inizio la sud ha fischiato i calciatori, ora non smette di cantare.

9′: Inler sfugge al pressing del centrocampo della Roma e può lanciare ad un liberissimo Zuniga. Il Napoli su calcio d’angolo sfiora il gol con un tiro di Fernandez salvato sulla linea di porta da Gago.

17′: azione pericolosa del Napoli in ripartenza. Hamsik si libera di Kjaer, ma tira sufficietemente centrale da permettere a Lobont di parare con facilità.

21′: calcio d’angolo della Roma con conclusione fuori di Borini. Ancora calcio d’angolo, grazie all’onestà da Maggio che ammette di aver toccato il pallone, che si conclude con un nulla di fatto. Applausi dall’arbitro per l’esterno destro del Napoli.

22′: Bojan, servito da Totti, si libera di un paio di uomini e va sul fondo del campo. Pennella un bel cross dove però nessuno arriva all’appuntamento.

27′: Totti tira dalla trequarti, De Santis non riesce a trattenere e la palla arriva ai piedi di Gago che clamorosamente riesce a calciare fuori. Incredibile errore del centrocampista che si mangia un gol già fatto.

29′: bel tiro di Bojan e bella parata di De Santis.

32′: grande occasione per Marquinho su un cross di Bojan che lo trova in mezzo a due difensori partenopei. La Roma è in una fase di dominio del campo e il Napoli sembra frastornato.

33′: giallo a Taddei per fallo da dietro su Dzemaili.

40′: GOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLL!!!! Azione costruita su tre capolavori del nostro capitano Francesco Totti che lancia Rosi sul fondo. Cross forte e teso per Marquinho che la mette in rete. Ottimi tempi di inserimento per il brasiliano.

Roma-Napoli: 1-0

COMMENTO: nei primi minuti la Roma ha difficoltà a costruire gioco con la palla a terra, ma nel corso del primo tempo riesce a trovare il ritmo giusto e a premere nella metà campo del Napoli che comunque concede spazio. E’ la squadra di Luis Enrique ad avere il maggior numero di occasioni da gol giocando in maniera molto più propositiva rispetto ai partenopei esponendosi però a qualche contropiede di troppo.

Cronaca secondo tempo:

4′: pareggio del Napoli. Da trenta metri Zuniga trova un gol che fulmina Lobont.

Roma-Napoli: 1-1

4′: ammonizione per Dzemaili.

7′: esce l’ammonito Dzemaili per Pandev.

9′: occasione per il Napoli. Si rischia l’autogol con Taddei che devia un cross teso. Il Napoli è rivitalizzato dal gol ed è molto più veloce e aggressivo rispetto al primo tempo.

11′: ottimo inserimento di Maggio che giocando sulla linea del fuorigioco arriva faccia a faccia con Lobont. La Roma inizia ad allungarsi e Luis Enrique medita i primi cambi.

16′: Roma in difficoltà. Botta di Inler dal limite dell’area che Lobont riesce a smanacciare. Sugli sviluppi spazza Kjaer.

19′: La Roma sembra in affanno sotto il profilo atletico e non riesce ad accorciarsi. Gli attaccanti  faticano a fare il lavoro difensivo che compivano nel primo tempo.

21′: Lobont salva la Roma parando un tiro troppo dolce di Maggio solo davanti al portiere. Un eccesso di leziosismo dell’azzurro evita un gol facile.

22′: Gol di Cavani. Destro a giro dell’uruguaiano che buca la difesa di burro della Roma. Gol molto bello, ma il centrocampo è una voragine che apre praterie per le ripartenze.

Roma-Napoli: 1-2

27′: fuori Pjanic e Bojan per Simplicio e Tallo.

30′: giallo per Heinze per un intervento su Pandev.

33′: giallo per Gago che pochi minuti dopo viene sostituito da Greco.

35′: fallo in ritardo di Marquinho che gli vale il giallo.

42: GOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLL!!!!! Assist di Tallo che defilato sulla fascia destra serve Simplicio. Il brasiliano durante l’esultanza vola in tribuna a baciare sua moglie e la sua bambina. Il gesto seppur dolcissimo gli vale una (anche generosa) ammonizione.

47′: ammonizione di Borini.

Roma-Napoli: 2-2

COMMENTO: il secondo tempo inzia in modo molto vivace ed è targato Napoli. E’ caratterizzato sul versante giallorosso da un irreversibile calo atletico che influirà, in negativo, su tutti gli ultimi 45′. Sebbene in modo poco coerente la Roma tenta la reazione d’orgoglio dopo i due gol subiti, ma il contraccolpo psicologico è evidente. I giallorossi cercano con ostinazione di non arrendersi al Napoli e trovano il gol del tutto sommato meritato pareggio.

MARCATORI: 40′ Marquinho II tempo: 22′ Cavani, 43′ Simplicio

AMMONIZIONI: 33′ Taddei. II tempo: 4′ Dzemaili, 3o’ Heinze, 33′ Gago, 35′ Marquinho, 47′ Borini

ESPLUSIONI: /

NOTE: /

Sara Mascigrande