Roma Calcio » AS Roma News » Cesena-Roma, Luis Enrique: “Seguirò la Roma come tifoso”

Cesena-Roma, Luis Enrique: “Seguirò la Roma come tifoso”

Lunga e anche commovente intervista del mister per l’ultima volta ai microfoni di Roma Channel

Luis Enrique

CESENA ROMA LUIS ENRIQUE ROMA CHANNEL / WEB – Ha rilasciato alcune dichiarazioni al canale tematico della Roma l’ormai ex allenatore della Roma Luis Enrique.

Nel nostro studio moltissime mail per salutarla e farle le ultime domande. Le riportiamo tantissimo affetto…
Ho già ringraziato tutti, quello che ho detto ieri è il mio pensiero: è stato un vero piacere.

Oggi in panchina dopo il secondo gol sembrava dire a Moreno: ‘Se avessimo fatto queste cose in altre occasioni’…
La partita non era troppo facile per noi, per quello che stiamo vivendo, ma la squadra ha fatto di tutto, anche quando eravamo in svantaggio. Niente è stata una bella partita, con tante palle gol e penso che questo sia il posto che siamo riusciti ad ottenere. La prossima stagione sicuramente sarà molto migliore di questa.

Heinze ha detto che l’anno prossimo lei avrebbe sicuramente fatto un’ottima stagione e ha ammesso che era bello parlare con lei dei movimenti difensivi…
Abbiamo avuto una relazione molto buona e intensa. Mi piace il suo modo di essere, è un po’ uguale al mio quando ero calciatore. Mi piace parlare di calcio con i calciatori, è interessante convincerli di quello che credo sia meglio in campo piuttosto che sentirli dire sempre e solo di si senza convinzione. Ringrazio tutti e spero di vedere la Roma più in alto possibile l’anno prosismo. La guarderò in tv.

Che ha pensato al triplice fischio?
Niente, non sono molto sentimentale. Sono abbastanza freddo. Quando ho parlato con ragazzi e staff è stata una chiacchierata difficile, perché è difficile parlare col cuore. Non ho avuto pensieri, abbiamo preparato la partita per vincerla e pensandola come la prima del prossimo anno. Abbiamo iniziato bene la prossima stagione, è anche uscito il sole a fine partita. Spero che l’anno prossimo sarà così e che non ci sarà la sfortuna che abbiamo un po’ sofferto a fine anno.

In 7 anni di Roma Channel per la prima volta sono molto emozionato. Lei è stato un grandissimo giocatore, ma è stato ancora più grande come persona. E’ stato un privilegio assoluto lavorare con lei. A volte nel calcio i sentimenti sono più importanti di tutto ed è davvero un peccato che non rimanga. Grazie di tutto. Ci ripensa stanotte a rimanere?
(Ride) Facciamo gli scherzi? Vi ringrazio per l’affetto mostratomi in questa stagione difficile, speciale e un po’ tosta. Ho sempre avuto il vostro affetto e la vostra comprensione e vi ringrazio di tutto. Seguirò la Roma come tifoso.