Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma, Mazzone: ”Luis Enrique ha lavorato in prospettiva ma nel calcio non è possibile farlo”

Roma, Mazzone: ”Luis Enrique ha lavorato in prospettiva ma nel calcio non è possibile farlo”

L’ex tecnico giallorosso ha dato la sua opinione sull’addio di Luis Enrique, poi ha parlato anche di Montella

L'ex tecnico Carlo Mazzone

ROMA MAZZONE LUIS ENRIQUE PROSPETTIVA / WEB – L’ex tecnico romano, che è stato seduto sulla panchina giallorossa dal 1993 al 1996, ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’addio di Luis Enrique ai microfoni di Radio Manà Manà Sport:

Luis Enrique se ne va con grande dispiacere da parte di tutti. Ha pagato lo scotto di allenare in una piazza come Roma. Lui ha lavorato in prospettiva ma, nel calcio, questa è una componente sconosciuta. I tifosi veri, quelli che portano un contributo, sono quelli che nei momenti di difficoltà stanno vicino alla squadra, non quelli che quando si vince fanno festa. – continua Mazzone durante la trasmissione C’è calcio per te Voglio bene alla tifoseria della Roma. Lo stesso discorso va fatto per la stampa. Nella Roma è cambiato tutto, dalla società ai giocatori. L’unico errore fatto dalla società è che avrebbe dovuto dire che questo sarebbe stato un anno di transizione. Adesso verrà un nuovo tecnico con nuove idee.

Infine, l’ex tecnico ha speso qualche parola sul successore più accreditato del tecnico spagnolo: ”Montella fa un bel gioco con il Catania e conosce bene il calcio italiano. L’ambiente, la stampa, gli addetti ai lavori e i tifosi però devono capire che ci vorrà pazienza. Appena si perderà una partita non bisognerà subito fare contestazione. Non possiamo pensare che la Roma l’anno prossimo possa lottare per lo scudetto”.