Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » USSI, Le dichiarazioni di Bojan e Cassetti

USSI, Le dichiarazioni di Bojan e Cassetti

Lo spagnolo e il bresciano in occasione della premiazione della stampa sportiva italiana

Bojan Krkic

USSI BOJAN CASSETTI / WEB – Proseguono le dichiarazioni dei protagonisti alla premiazione dell’USSI (vedi qui). Dopo le parole di Stramaccioni (vedi qui) è ora il turno di due giallorossi, Bojan Krkic e Marco Cassetti entrambi premiati della Stampa Sportiva Italiana.

Queste le parole dello spagnolo: “Il mio primo anno qui? E’ stata una bella esperienza, nel campionato più difficile per gli attaccanti. Cosa manca alla Roma? Tutto, ma sono convinto che la prossima stagione bella e io voglio e spero di rimanere. Montella? Non so, sono scelte della società. Quanto influisce la presenza di Totti e De Rossi sulla scelta di restare? Sono due grandi giocatori e due grandi persone. E’ stata una stagione particolare, però credo che la prossima sarà una grande stagione. Io spero di essere qui.“.

Più lungo l’intervento di Cassetti: “Sono contento di aver lasciato qualche buon ricordo tra i tifosi. Mi spiace di non esser riuscito ad aiutare la Roma quest’anno. Il futuro della Roma sarà roseo e tornerà a livelli altissimi. E’ dispiaciuta a tutti la scelta di Luis Enrique di lasciare la Roma solo dopo un anno. Anche lui è molto dispiaciuto perchè non potrà portare a termine l’idea di gioco che aveva in mente. Lo spogliatoio seguiva tutte le sue direttive ma quest’anno i risultati sono stati molto altalenanti e questo ha fatto pendere la bilancia su questa sua scelta. Le pressioni che lo hanno portato a mollare? Roma non è una piazza come tutte le altre. Il gruppo è dispiaciuto ma pronto a dare il 100% il prossimo anno. Siamo partiti con grande entusiasmo e con un’idea di gioco completamente nuova in Italia. Montella? Spero possa tornare in una piazza a lui molto cara e spero faccia il meglio possibile, non sarà facile, ma la Roma con un po’ di calma arriverà a livelli importanti. Se sarebbe stato meglio confermarlo? Sono discorsi troppo facili ora“.