Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Primavera, Alberto De Rossi: “I nostri tifosi sono unici e impagabili”

Primavera, Alberto De Rossi: “I nostri tifosi sono unici e impagabili”

A poche ore dal match contro la Lazio le parole del mister

Alberto De Rossi

PRIMAVERA DERBY / WEB – Un derby che vale la semifinale quello tra la Roma Primavera e la Lazio. Per sentire gli umori del pre-gara e tastare il polso della situazione, la redazione di vocegiallorossa.it ha contattato il mister Alberto De Rossi.

Di seguito il testo dell’intervista:

De Rossi, che aria si respira nello spogliatoio giallorosso alla vigilia di questo derby?
“Siamo molto sereni. Conosciamo i nostri e sappiamo benissimo che sono un’ottima squadra. Il mio gruppo è molto maturo ed è concentrato sull’obiettivo. C’è massima attenzione da parte di tutti”.

Conoscete bene i ostri avversari, cioé la Lazio di Bollini. In stagione però l’unica squadra italiana contro cui la Roma non ha mai vinto è proprio quella biancoceleste dove si sono registrati due pareggi nel Girone C.
“Mai dire mai. Questo credo sia assolutamente un vantaggio. Nelle due precedenti occasioni contro la Lazio eravamo sempre in vantaggio noi e, purtroppo, ci siamo fatti raggiungere nel finale. Quest’oggi non ci sarà l’opzione del pareggio, una delle due dovrà necessariamente battere l’altra”.

Roma e Lazio in semifinale. Il Palermo ha sfiorato l’impresa contro l’Inter. Il Girone C non è così inferiore all’A o al B come dicono.
“Questo è un luogo comune che si tramanda negli anni. Basta che lo dica il primo e tutti lo seguono. Il campo poi dimostra che non è assolutamente così. Il livello dei tre gironi è pressoché alla pari, vivono essenzialmente tutti sull’equilibrio. Non vi sono gironi più difficili di altri, la categoria in generale è molto equilibrata come livello delle squadre partecipanti”.

Tornando a parlare dei suoi avversari di oggi. Non trova che la Lazio, dopo le cessioni di gennaio, sia cresciuta molto come collettivo?
“Sì, sono d’accordo. Bollini ha svolto un ottimo lavoro. La sua Lazio è molto compatta e molti calciatori sono cresciuti tantissimo grazie a lui. Non era semplice dopo aver perso elementi di spicco a gennaio (Ceccarelli alla Juve Stabia e Cavanda al Bari, ndr). Sono una squadra da prendere con le molle”.

Il pubblico giallorosso, anche nel Campionato Primavera, si è contraddistinto per essere uno dei più fedeli oltre che dei più calorosi. Che atmosfera si aspetta stasera per questo derby che vale una finale?
“Una bellissima atmosfera. I nostri tifosi ci stanno seguendo e, attraverso questa intervista, colgo l’occasione per ringraziarli. Non è una cosa comune avere un seguito di questo genere in Primavera. Sono sempre stati meravigliosi con noi. All’Olimpico, sia nelle finali andate bene che in quelle andate male, sono stati straordinari. Sono felice che quest’anno in Coppa Italia siamo riusciti a regalargli un trofeo, ci tenevamo tantissimo perché i nostri tifosi sono unici ed impagabili per quanto amore e quanta passione vivono questa squadra”.