Roma Calcio » Calciomercato Roma » Primavera Roma, Alberto De Rossi: ”Lavorerò a stretto contatto con Zeman”

Primavera Roma, Alberto De Rossi: ”Lavorerò a stretto contatto con Zeman”

Il tecnico della Primavera parla del nuovo allenatore della prima squadra ma anche delle Final Eight in programma tra il 2 ed il 9 Giugno tra Gubbio e Foligno

Il tecnico della Roma Primavera Alberto De Rossi

PRIMAVERA ROMA ALBERTO DE ROSSI LAVORERO’ STRETTO CONTATTO ZEMAN / WEB – Alberto De Rossi, il mister della Roma Primavera, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Manà Manà Sport su diversi argomenti. In primis, ha commentato il ritorno di Zeman alla prima squadra dopo ben 13 anni: ”Continuerà il lavoro fatto sui giovani già impostato da Luis Enrique. Lui è un maestro per tutti sotto questo profilo. Vivani, Tallo o Piscitella? Deciderà mister Zeman su chi è pronto per la prima squadra e chi no”. De Rossi ha poi speso qualche parola sul derby delle Final Eight del Campionato Primavera. Quando gli è stato chiesto se la gara secca nelle semifinali potesse cambiare l’approccio delle due squadre, lui ha riposto: ”Mi auguro di no. I miei giocatori sanno che quando incontriamo la Lazio affrontiamo la sfida sempre come se fosse una partita secca perché loro ci hanno dato sempre filo da torcere”. Il tecnico, poi, non ha taciuto sui meriti dell’avversario: ”Dopo Gennaio, mister Bollini, ha lavorato molto bene nonostante il mercato, che gli ha portato via giocatori importanti come Ceccarelli e Cavanda. Noi veniamo da un biennio ottimo, credo che sarà una partita spettacolare. Bollini gioca con un 4-3-3 difficile da superare visto che i loro attaccanti spesso sono molto alti. Corrono tanto e appena prendono palla verticalizzano subito. La nostra è una grandissima squadra. Abbiamo tutto, estro, fantasia, velocità e qualità. Siamo fortissimi”. Infine, soffermandosi sulla gara: ”La tensione nel derby non credo ci sarà. Sotto il piano della realizzazione noi abbiamo qualcosa in più, loro sono più quadrati. In campionato – continua  – la partita del 3 a 3 l’avevamo in mano, poi loro sono stati bravi a ribaltare il risultato. Quella di Trigoria è stata una partita che abbiamo avuto in pugno. La Lazio non la subiamo, siamo contenti di incontrarla perché la conosciamo bene”.