Roma Calcio » AS Roma News » Roma, Zeman parte da Francesco Totti

Roma, Zeman parte da Francesco Totti

Approccio quasi agli antipodi quello del boemo rispetto al suo predecessore asturiano riguardo la considerazione del Capitano giallorosso

Francesco Totti

ZEMAN LUIS ENRIQUE TOTTI / ROMA – Quante volte  si è parlato di “anno di transizione”? Il riferimento è alla stagione passata, quella della Roma guidata da Luis Enrique il profeta del “projecto” mai decollato.

Quello che si può dire con sicurezza è che l’anno di transizione non partì con il piede giusto. Era una torrida serata di fine agosto quando la Roma ha subito una delle più umilianti giornate in Europa, paradossalmente ancora peggiore della debacle di Manchester. Si parla della gara che le è costata  l’uscita ai preliminari della sorella minore della Champions League per mano dello Slovan Bratislava. Una delle concause di quella sconfitta fu il desiderio di Luis Enrique di affermare il suo ruolo, cercando di dimostrare a tutti che il suo progetto non partiva e non dipendeva da Totti, che era un giocatore esattamente come tutti gli altri.

La sprezzante sostituzione con Okaka ha acceso gli animi dei tifosi giallorossi e la conseguente eliminazione ha portato Luis Enrique a fare un passo indietro, senza però riuscire a salvare la stagione.

Oggi dopo l’anno di purgatorio la musica è cambiata con il ritorno di Zeman. Il boemo è un tecnico che ha sempre esaltato le doti umane e tecniche del capitano della Roma. Il suo primo atto, dopo le interviste di rito, è stato quello di incontrarlo di persona ed avere un’idea della situazione dello spogliatoio proprio dal giocatore più carismatico, quello che sarà al centro del suo progetto, quello boemo e non spagnolo.

Ora il dubbio è solo di matrice tattica: esterno o centravanti. Sarà il ritiro di Brunico a darci le prime indicazioni. Sicuramente mettere Totti come attore principale  non è sufficiente per fare andare bene una stagione, ma in una città come la Capitale, dove  è qualcosa di più del migliore calciatore della storia della Roma, è sicuramente un ottimo inizio.

Sara Mascigrande