Roma Calcio » A- Senza categoria » Rubrica – Aspettando Euro 2012: Francia

Rubrica – Aspettando Euro 2012: Francia

Quindicesimo appuntamento con lo speciale di Asromalive.it che presenta le 16 compagini che prenderanno parte alla fase finale di Euro 2012. E’ il turno della Francia

La formazione della Francia

RUBRICA ASPETTANDO EURO 2012 FRANCIA / WEB – Reduci dal flop dell’edizione 2008, sotto la catastrofica gestione Domenech, i galletti si presentano all’Europeo 2012 carichi per tornare protagonisti. Una curiosità che riguarda la Francia è l’essere stati i primi organizzatori della kermesse continentale, nel 1960, ma il primo successo risale al periodo di “Le roy” Michel Platini, quando i transalpini ospitarono per la seconda volta la manifestazione nel 1984. Dobbiamo arrivare quasi ai giorni nostri per vedere i blèus vincenti . Ci pensò infatti Zinedine Zidane nelle notti del Campionato del Mondo disputato in Francia, a portare per la prima e unica volta la Francia a iscrivere il proprio nome sull’albo d’oro davanti al Brasile di Ronaldo. Da qui inizia un periodo d’oro che li porterà a vincere prima gli Europei di Belgio e Olanda nel 2000, poi due Confederations Cup (2001, 2003). Dopo questo periodo vincente i transalpini tornano ad assaporare il clima di una finale mondiale in Germania, nel 2006. Partita che sancirà la fine dell’era Zidane, che sarà espulso per la celebre testata a Materazzi; è la partita che vedrà trionfare l’Italia di Lippi grazie al rigore decisivo di Fabio Grosso. Inserita nel girone D di qualificazione, la nazionale francese ha debuttato con una sconfitta interna per mano della Bielorussia (0-1), ma ha poi saputo ritrovare costanza di gioco e risultati che l’hanno portata a raggiungere il primo posto davanti alla sorprendente Bosnia Erzegovina.

I precedenti agli Europei. Partendo dall’ormai lontano 1992, le uniche partecipazioni erano state in qualità di paese organizzatore, proprio a partire dagli Europei in Svezia. I galletti in seguito hanno sempre centrato la qualificazione alle fasi finali, e gli Europei di Polonia e Ucraina vedranno l’ottava partecipazione complessiva francese, nonché la sesta consecutiva. I francesi ci saranno anche nel 2016, in qualità di paese organizzatore.

Il commissario tecnico. Laurent Blanc, è sulla panchina francese dal 2 luglio 2010, prendendo il posto del contestatissimo Raymond Domenech, dopo aver guidato il Bordeaux per un triennio.Nel maggio del 2011 rischia le dimissioni dopo le polemiche sollevate da Lilian Thuram, per la proposta di limitazione al solo 30% di giovani giocatori africani e arabi nelle giovanili delle squadre francesi. Da calciatore, dopo il Montpellier, si trasferisce in Italia approdando al Napoli, ma dopo una non brillante esperienza torna in Francia dove milita prima nel Nimes, poi nel Saint-Etienne e infine nell’Auxerre. Proprio grazie a quest’ultima ritrova lo smalto perduto e approda al Barcellona, tornando poi nuovamente in patria, nell’Olympique Marsiglia, per due stagioni. Dopo la militanza nel Marsiglia viene acquistato dall’Inter di Lippi, infine termina la carriera nel Manchester United di Ferguson.

La stella. Il top player non poteva che essere Karim Benzema, attaccante del Real Madrid, esploso nelle merengues in questa stagione grazie a Mourinho. Questo giocatore è decisamente il valore aggiunto di questa Francia e ha una gran voglia di riscattarsi dopo la cocente delusione dovuta all’esclusione dai Mondiali del 2010. Nonostante la sua giovane età, ha già una significativa esperienza anche in campo internazionale. Il binomio Benzema-Bleus potrebbe regalare grandi soddisfazioni alla nazionale transalpina, che vuole tornare a pensare in grande dopo essere stata ridimensionata dalla gestione Domenech.

La Rosa per Euro 2012:

Portieri: Hugo Lloris (Olympique Lione), Steve Mandanda (Olympique Marsiglia), Cédric Carrasso (Bordeaux).

Difensori: Gaël Clichy (Manchester City), Patrice Evra (Manchester United), Laurent Koscielny (Arsenal), Philippe Mèxes (Milan), Adil Rami (Valencia), Mathieu Debuchy (Lille), Anthony Réveillère (Olympique Lione).

Centrocampisti: Yohan Cabaye (Newcastle), Florent Malouda (Chelsea), Samir Nasri (Manchester City), Hatem Ben Arfa (Newcastle), Franck Ribéry (Bayern Monaco), Alou Diarra (Olympique Marsiglia) Yann M’Vila (Rennes), Marvin Martin (Sochaux), Blaise Matuidi (PSG).

Attaccanti: Karim Benzema (Real Madrid), Olivier Giroud (Montpellier),  Jérémy Ménez (PSG), Mathieu Valbuena (Olympique Marsiglia).

Riccardo Borgia