Roma Calcio » AS Roma News » Rubrica – Aspettando Euro 2012: Repubblica Ceca

Rubrica – Aspettando Euro 2012: Repubblica Ceca

Quarto appuntamento con l’approfondimento di Asromalive.it sulle nazionali che prenderanno parte al prossimo Europeo del 2012. E’ il turno della Repubblica Ceca

La formazione della Repubblica Ceca (Getty Images)

RUBRICA ASPETTANDO EURO 2012 REPUBBLICA CECA / ASROMALIVE – Fino al 1993, la Repubblica Ceca non ha avuto una propria nazionale: la ebbe soltanto quando scomparve quella della Cecoslovacchia, che inglobava sia lo stato ceco che la Slovacchia. Da quell’anno in poi, alla divisione territoriale seguì quella calcistica. La Repubblica Ceca degli anni ’90 era composta da giocatori come Pavel Nedved, Karel Poborsky, Patrik Berger e Radek Bejbl: dei veri campioni. Per quanto riguarda le qualificazioni agli Europei del 2012, i rossoblù sono stati inseriti nel Gruppo I, insieme a Spagna, Lituania, Scozia e Liechtestein e hanno terminato il girone a quota 13 punti, al secondo posto dopo la Spagna, con 4 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte. Hanno, poi, vinto lo spareggio di qualificazione contro il Montenegro vincendo sia all’andata (per 2 a 0) che al ritorno (1 a 0). Nell’Europeo che sta per iniziare, sono inseriti nel Gruppo A, insieme a Russia, Polonia e Grecia.

I precedenti agli Europei. Il risultato migliore della Repubblica Ceca agli Europei è il secondo posto del 1996. Inserita nel Gruppo C, insieme a Germania, Italia e Russia, la nazionale ceca arrivò seconda, a parimerito con gli azzurri, ma ebbe dalla sua lo scontro diretto (vinto per 2 a 1). Dopo aver eliminato il Portogallo, nei quarti di finale, e la Francia grazie ai rigori in semifinale, si arrese soltanto al golden gol di Oliver Bierhoff in finale, contro la Germania. Nella competizione del 2000, venne inserita in un girone di fuoco, con Danimarca, Olanda e Francia, e subì l’eliminazione al primo turno. Nel 2004, invece, la Repubblica Ceca riuscì a fare punteggio pieno in un gruppo non facile, composto da Germania, Olanda e Lettonia. Si arrese solo alla Grecia (che poi vinse il titolo) in semifinale. Quattro anni più tardi, i cechi non riuscirono, invece, a passare il primo turno. Si trovavano nel Gruppo A, insieme a Portogallo, Svizzera e Turchia.

Il commissario tecnico. Il c.t. della Repubblica Ceca è l’ex centrocampista Michal Bilek. Calciatore attivo tra gli anni ’80 ed il 2000, la maggior parte della sua carriera si è svolta nello Sparta Praga, con intervalli al Betis di Siviglia, al Viktoria Zizkov e al Teplice. E’ proprio qui che inizia la sua carriera da allenatore nel 2001. Dal 2003 al 2006 Bilek allena il Chmel Blsany con cui conquista tre salvezze. I successi arrivano però proprio con lo Sparta Praga, di cui sarà il tecnico dal 2006 al 2008: due coppe nazionali. Il 20 Ottobre del 2009 diventa commissario tecnico della Repubblica Ceca.

La stella. Ex portiere di Chmel Blsany, Sparta Praga e Rennes, dal 2004 Petr Cech ha trovato casa al Chelsea ed è ora l’indiscusso titolare. Il 14 Ottobre del 2006, ha subito un gravissimo infortunio nella partita contro il Reading: uno scontro con Stephen Hunt gli ha causato la frattura del cranio. Il 20 Gennaio 2007 è rientrato in campo ma, per evitare, complicazioni, da allora il portiere ceco gioca con un caschetto protettivo di gomma sulla testa. L’Iffhs (Istituto Internazionale di Storia e Statistica del Calcio) lo ha classificato come terzo miglior portiere nella decade 2001-2010

La rosa ufficiale per Euro 2012:
Portieri: Petr Cech (Chelsea), Jaroslav Drobny (Amburgo), Jan Lastuvka (Dnipro Dnipropetrovsk)
Difensori: Theodor Gebre Selassie (Slovan Liberec), Roman Hubnik (Hertha Berlino), Michal Kadlec (Bayer Leverkusen), David Limbersky (Viktoria Plzen), Frantisek Rajtoral (Viktoria Plzen), Tomas Sivok (Besiktas), Marek Suchy (Spartak Mosca)
Centrocampisti:Vladimir Darida (Viktoria Plzen), Tomas Huebschman (Shakhtar Donetsk), Petr Jiracek (Wolfsburg), Daniel Kolar (Viktoria Plzen), Milan Petrzela (Viktoria Plzen), Vaclav Pilar (Viktoria Plzen), Jaroslav Plasil (Bordeaux), Jan Rezek (Anarthosis Famagosta), Tomas Rosicky (Arsenal)
Attaccanti: Milan Baros (Galatasarayl), David Lafata (Baumit Jablonec), Tomas Necid (CSKA Mosca), Tomas Pekhart (Norimberga).

Marco Pennacchia