Roma Calcio » AS Roma News » Non Solo Roma - Notizie delle altre squadre » As Roma, terminata la sessione pomeridiana di allenamento del sesto giorno di ritiro

As Roma, terminata la sessione pomeridiana di allenamento del sesto giorno di ritiro

Sacchi d’acqua e partitella a campo ridotto. Il pallone torna protagonista nella seduta pomeridiana di allenamento dei giallorossi

Un'immagine del campo di allenamento a Riscone di Brunico

AS ROMA BRUNICO 2012 / WEB – Prosegue senza soste il ritiro della Roma in Val Pusteria. Dopo la seduta di questa mattina, nella quale i giallorossi hanno affrontato le ripetute sui 1000 m, i giocatori sono scesi nuovamente in campo alle 16.45 per un altro allenamento agli ordini di mister Zeman.

Cronaca dell’allenamento

Ore 16.50 – I giocatori si raggruppano all’interno del campo di gioco e iniziano un riscaldamento con il pallone. Assenti: Dodò, Greco.

Ore 16.54 – I tre portieri giallorossi, Stekelenburg, Svedkauskas e Lobont lavorano a parte con il preparatore Nanni. Differenziato per Proietti Gaffi.

Ore 17.19 – Terminato il riscaldamento si passa ai sacchi d’acqua per il consueto lavoro sulla forza.

Ore 17.20 – Anche il figlio del tecnico boemo, Karel Zeman, presente all’allenamento della squadra.

Ore 17.30Juan, Simplicio, Verre e Nico Lopez non prendono parte agli esercizi con i sacchi.

Ore 17.45 – Tornano in campo Juan, Simplicio, Verre e Nico Lopez. Quest’ultimo rientra con una fasciatura alla caviglia sinistra.

Ore 17.49 – I giocatori giallorossi si cimentano in esercizi di stretching

Ore 17.55 – Riecco il pallone in campo. La squadra, divisa in due gruppi, si esercita con la sfera. Si lavora sulla tattica, con sovrapposizioni e tiri verso lo specchio della porta: il centrocampista scambia la palla con l’attaccante, che a tu per tu con la sagoma posizionata al limite dell’area la supera e poi conclude in rete.

Ore 18.11Totti realizza un gran gol e strappa l’applauso dei tifosi

Ore 18.16 – Nuovo esercizio tattico a quattro: il centrale cede la sfera al giocatore accorrente, che poi la scarica verso l’interno che si accentra e crea lo spazio per l’inserimento dell’esterno

Ore 18.25 – Partitella a campo di ridotto. Si inizia con le mani (solo due tocchi concessi), poi si passa al gioco di piedi (solo tocchi di prima). Le formazioni si dividono in verdi contro rossi. Verdi: Stekelenburg, Taddei, Burdisso, Romagnoli, José Angel, Pjanic, Pizarro, Bertolacci, Florenzi, Lopez, Osvaldo, Okaka, Totti. Rossi: Lobont, Rosi, Juan, Heinze, Marquinho, Verre, Lucca, Simplicio, Perrotta, Lamela, Borriello, Bojan. Da notare (con riferimento all’amichevole contro la Selezione Val Pusteria) la riconferma di Totti in posizione di esterno sinistro d’attacco e la riproposizione di alcune coppie (Juan-Heinze; Lamela-Bojan).

Ore 18.37 – La partitella è ferma sul risultato di 4-0 per i verdi. I primi due gol, realizzati con le mani, portano la firma di Pjanic e Lopez, gli altri due quelli di Nico Lopez (ancora lui) e Osvaldo.

Ore 18.55 – Grande rimonta dei rossi, che si portano sul 4-4 (doppietta Lamela, poi Bojan e Verre).

Ore 18.57 – Scontro di gioco: Juan rifila un pestone ad Osvaldo, che resta a terra dolorante. Intanto anche il ds Walter Sabatini assiste all’allenamento della squadra.

Ore 19.00 – Piccola contusione alla caviglia destra per Osvaldo, che lascia il terreno di gioco zoppicante. Nulla di preoccupante.

Ore 19.01 – Termina la sessione pomeridiana di allenamento. I giocatori rientrano negli spogliatoi.

Riccardo Borgia e Giuseppe Mimmo