Roma Calcio » AS Roma News » Mercato Roma, Destro: un affare da 35 milioni

Mercato Roma, Destro: un affare da 35 milioni

Una riflessione sulle cifre riguardanti la maggiore operazione di mercato, per ora ancora non conclusa, della squadra giallorossa

L'attaccante a metà tra Genoa e Siena Mattia Destro

MERCATO ROMA DESTRO AFFARE 35 MILIONI / WEB – Fino ad ora non ci sono stati grandi colpi nel mercato giallorosso. A breve però, potrebbe concludersi l’operazione Destro, sempre qualora volessimo definire questa trattativa un ”grande colpo”. Walter Sabatini lo scorso Giugno, a Trigoria, aveva detto ad alcuni cronisti che si sarebbe dimesso qualora non lo avesse acquistato. Certo, la concorrenza è tanto. Non sono tanto da temere Inter e Milan quanto piuttosto la Juventus. Il giocatore si è detto molto contento della proposta bianconera ma, tramite il suo agente, ha fatto sapere di non disdegnare nemmeno quella del club capitolino.

Se dovesse venire a Roma, infatti, Mattia Destro firmerebbe un quinquennale da 1,5 milioni a stagione, che andrà a salire fino a 2,5. Al giocatore, in pratica, andranno ben 10 milioni (20 lordi). A questi sono da aggiungere i 15 del suo cartellino. Non solo. Nella trattativa potrebbe essere inserito anche Giammario Piscitella e questo smorzerebbe un po’ il costo dell’intera operazione. Tra Roma e Genoa si è parlato anche di Pizarro e Borriello: il primo, però, vorrebbe onorare il contratto con i giallorossi fino al 2013 oppure accetterebbe di cambiare destinazione ma solo per tornare in patria; mentre per quanto riguarda il secondo, il problema è soprattutto l’alto ingaggio.

Ora, nella mente, rimangono alcune domande: Destro vale davvero un prezzo così alto? Sono davvero necessari 15 milioni di euro magari aggiunti anche ad una contropartita tecnica? Valeva davvero la pena vendere Borini per poi comprare un attaccante che, malgrado un indubbio talento, certo non è un top player? E perché non reinvestire i soldi della cessione del ”pirata” in un settore dove la squadra è maggiormente bisognosa?

Marco Pennacchia