Roma Calcio » AS Roma News » Riscone di Brunico, la presentazione dell’A.S. Roma (live)

Riscone di Brunico, la presentazione dell’A.S. Roma (live)

Questa sera, a partire dalle ore 21.00, nel parco di Riscone di Brunico, verrà presentata la nuova squadra agli ordini di Zdenek Zeman

Il logo dell'A.S.Roma

RISCONE BRUNICO PRESENTAZIONE A.S.ROMA LIVE / WEB – Questa sera, a partire dalle ore 21.00, la squadra giallorossa verrà presentata nel parco di Riscone di Brunico (interno alla cittadina e da non confondersi con quello sportivo, dove avvengono gli allenamenti). L’evento potrà essere seguito in diretta su Sky sul canale 518 (Roma Uno) e sul digitale terrestre sul canale 196 (Radio Radio Tv).

Ore 21.05 – Il presidente AIRC Francesco Lotito, interviene ai microfoni di Radioradio e di Romaunotv: “Borini vicinissimo al Liverpool? Non posso dire di essere contento, l’anno scorso ha segnato parecchio. Non essendo ancora arrivato un sostituto possibilmente più forte, per ora prendo atto della cessione.  Speriamo che prima della fine del calciomercato i dirigenti della Roma costruiscano una squadra competitiva.L’attesa è forte, le parole di Totti sono state significative. Nessuno vuole un’altra annata di transizione. La dirigenza deve costruire una Roma competitiva sin da quest’anno”.

Ore 21.20: la squadra è arrivata e sta per iniziare la presentazione. Sono arrivati i giocatori, accompagnati da Franco Baldini e Zdenek Zeman

Ore 21.25: i cori sono tutti per il capitano e per Zdenek Zeman

Ore 21.25: Stando a quanto riferito da Radio Radio, Franco Baldini avrebbe detto ad alcuni tifosi: “Giuseppe Rossi? Anche ora che non sta benissimo è un giocatore che ci interessa“.

Ore 21.27Zeman viene invitato sul palco. Ecco le sue dichiarazioni:

E’ importante lavorare in un posto attrezzato?

Si, saluto tutti. Voglio ringraziare l’organizzazione che ci ha messo in condizione di lavorare al meglio. Speriamo ci serva per tutto il campionato e che anche voi ci aiuterete al meglio.

Ore 21.31: Zeman e Totti ricevono delle premiazioni dall’UTR e dall’AIRC.

Ore 21.32: Arriva poi il turno di Massimo D’Achille, del Roma Club Trento: “Un saluto a tutti voi, finalmente una volta facciamo pochi chilometri noi per seguire la magica. Siamo contenti di ospitarvi e vogliamo augurare alla Roma una bella stagione, piena di soddisfazioni e risultati. Anche in mezzo alle montagne battono tanti cuori giallorossi“. Anche lui consegna una targa a mister Zeman e una a Francesco Totti. I tifosi dedicano cori sia al boemo che al capitano giallorosso.

Ore 21.35 – Prende la conduzione della serata Matteo Vespasiani di Roma Channel, che annuncia uno ad uno tutti i giocatori giallorossi presenti sulle note della colonna sonora del Gladiatore.

Ore 21.37: prende la parola Franco Baldini. Ecco le sue dichiarazioni: ”E’ un piacere essere qui e ringraziare voi, che con la vostra vicinanza, anche in un periodo di vacanza, scegliete di stare qui con la squadra. Ho solo una parola: grazie, grazie davvero. Per il resto non ho nessuna altra parola da aggiungere, tutti vi aspettate fatti più che parole. Di parole ne ho spese fin troppe e non farò lo sbaglio di spenderne altre. Però da qui alla fine del mercato faremo tutto il meglio che potremo: con discrezione, senza pubblicizzare le cose, prendendoci le critiche legittime a questo punto della stagione perché molti si aspettavano una squadra già completata o a buon punto e non è ancora così. Ma sono convinto che lo sarà. Grazie a tutti

Ore 21.40: Il maestro Lombardi esegue una reinterpretazione di Campo Testaccio.

Ore 21.45: Iniziano le premiazioni del concorso di bellezza organizzato. Le prime cinque classificate vengono premiate nell’ordine (dalla quinta alla prima posizione) da: Osvaldo, Borriello, Totti, Baldini e mister Zeman.

Ore 21.50Franco Baldini torna sul palco assieme al team manager Salvatore Scaglia per consegnare dei premi al vicesindaco di Riscone (una targa oltre a maglia e cappello ufficiali della AS Roma).

Ore 21.55: Prende la parola Francesco Totti: ”Sono cresciuto con i tifosi, abbiamo stessa sintonia e voglia di vincere. Sono orgoglioso di essere rimasto con un’unica maglia. In questo momento sono il capitano, ma non per sempre . E spero di dare grande gioia alla gente”.

Ore 21.56 – Salgono sul palco Dodò, Taddei e Marquinho: i tre vengono sottoposti ad una prova di ballo. Gli speaker del palco mandano Ai se eu te pego e i brasiliani danzano sulle note del pezzo.

Ore 22.00: Alcuni tifosi intervengono facendo delle domande a Francesco Totti.

Preferiresti vincere lo Scudetto con 10 punti di vantaggio o all’ultima giornata, contro la Lazio e con un gol in fuorigioco?
La seconda.

Domani vieni a giocare a biliardino al villaggio che ti batto 2-0?
Volentieri, verso le 10 e 30 così non mi alleno!

Interviene Zeman: “Lui scherza sempre, perché ha tanta voglia di allenarsi“.

Ore 22.00 : Sale sul palco anche Nicolas Burdisso. Ecco le sue dichiarazioni:

Il peggio è passato, guardiamo avanti…

Si, ringrazio tutti: mi siete stati vicino. Ora guardiamo avanti per portare la Roma dove si merita.

Hai mai avuto paura di non farcela a tornare?

Si un po’ di paura la hanno tutti, ma la forza che mi hanno dato la società, i compagni, la famiglia e tutti voi mi hanno dato la forza per superare completamente l’infortunio e guardare avanti.

La prima volta che hai rimesso piede sul campo che hai pensato?

Bei pensieri, domenica scorsa la mia prima gara con la Roma. Spero di giocare il più possibile con questa maglia e di vincerci qualcosa: sarebbe meraviglioso

La tua storia con la Roma iniziò qualche ora prima di una partita, dove poi fosti il migliore in campo. Questo è Burdisso?

E’ la storia della mia vita: non sono uno dei più virtuosi e devo lottare ogni giorno. Questa deve essere la mentalità di questa squadra quest’anno.

Ore 22.10: Viene intervistato anche il collaboratore medico Giacomo Modica: “Cosa ho pensato quando Zeman mi ha proposto la Roma? E’ stata un’emozione grande. Abbiamo ottenuto il massimo e speriamo di essere di grande apporto per un traguardo importante“. Prende la parola anche l’allenatore in seconda Vincenzo Cangelosi: “Vincendo la B col Pescara ho conorato due sogni: un successo per Zeman, il minimo che gli spettava per quello che ha dato al calcio italiano; e poi un successo per Franco Mancini, che lavorava con noi e sicuramente ha lasciato un grande vuoto”. Dopo di lui parla anche il preparatore atletico Roberto Ferola: “C’è grandissima soddisfazione per essere arrivati alla Roma. I ragazzi si stanno impegnando, sono davvero bravi e non gli si può dire nulla”.

Ore 22.15 – Dopo le note di Roma Capoccia, Zeman torna a parlare: “La canzone è nostra ed è la più bella e ce la teniamo noi“.  Ecco le sue parole a Matteo Vespasiani:

A volte i suoi silenzi sono rumorosissimi….

Spero che questa stagione non sarà tanto silenziosa e che faremo qualcosa di bello e che gioiremo tutti insieme.

Dei tifosi pongono le loro domande al mister:

Se a 5 minuti dalla fine stiamo vincendo il campionato, lo facciamo un po’ di catenaccio?

Dovremo cercare di confermarci e quindi dovremo cercare di fare un altro gol!

Innanzitutto un saluto a Luisa Petrucci, che è sempre stata una sua orgogliosa ammiratrice…

Il suo ombrellino ce l’ho ancora

Quest’anno se servisse un fioretto per vincere lo Scudetto, smetterebbe di fumare?

Se ci fosse il fioretto, purtroppo non c’è!

Il primo pensiero che ha avuto quando è tornato alla Roma?

Ho pensato: era ora!

Ore 22.20: Sulle note di Roma Roma Roma, si conclude la serata