Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma, Giannini: ”I giallorossi sono un gradino sotto la Juventus ma prima di Inter e Milan”

Roma, Giannini: ”I giallorossi sono un gradino sotto la Juventus ma prima di Inter e Milan”

L’ex capitano giallorosso ha parlato di Daniele De Rossi poi si è espresso sulle potenzialità della squadra di Zeman

Il ''principe'' Giuseppe Giannini

ROMA GIANNINI GIALLOROSSI GRADINO SOTTO JUVENTUS INTER MILAN / ASROMALIVE.IT – Giuseppe Giannini è uno di quei giocatori che hanno giurato grande fedeltà alla Roma: 15 stagioni in giallorosso (dal 1981 al 1996) e 75 gol totali realizzati. L’ex calciatore, oggi allenatore e commentatore sportivo, ha rilasciato un’intervista al sito ilsussidiario.net, dove ha parlato di Daniele De Rossi, dell’offerta del City e ha dato un giudizio sulla Roma di Zeman. Ecco le sue parole:

Il Manchester City insiste per De Rossi. Pronti 30 milioni di euro. Cederebbe il giocatore?

Trenta milioni di euro sono pochi, stiamo parlando di un giocatore di grande livello.

Sono comunque tanti soldi.

Non sto dicendo quello ma De Rossi vale di più. Anche perché poi la Roma dovrebbe comunque sostituirlo per prendere un grande giocatore e spenderebbe più di 30 milioni di euro.

Insomma lei cederebbe De Rossi per più di 30 milioni di euro?

Per più di 30 milioni di euro si, nonostante lo ritenga un giocatore davvero importante. Però avendo tanti soldi la Roma potrebbe sostituirlo adeguatamente.

Magari la società romana la pensa allo stesso modo.

Onestamente non saprei cosa dire, non faccio parte della dirigenza.

Perdere De Rossi però sarebbe un problema anche a livello ambientale.

Lui è un giocatore romano, ama la maglia, è importante a livello di spogliatoio. Ovvio che ci sono tante cose da dover guardare prima di cedere un giocatore del genere.

Tatticamente come potrebbe sostituirlo la Roma?

Dipenderà molto dal tecnico Zeman.

La Roma ha preso Tachtsidis. Le piace?

L’ho sempre stimato come giocatore, è un giovane centrocampista con un piede sinistro delicato e una buona fisicità. Un po’ lento, ma può migliorare, davvero un bel giocatore.

Cosa manca alla Roma per lottare con le altre big per lo Scudetto?

Io, a dir la verità, metto la Roma un gradino sotto la Juventus ma prima di Milan e Inter. Le due milanesi hanno cambiato tanto, Allegri dovrà trovare soluzioni perché non ha più i giocatori che risolvevano le partite da soli, Stramaccioni dovrà fare i conti con una rosa nuova.