Roma Calcio » AS Roma News » Roma, la conferenza stampa di Baldini, Pannes, Totti, Bradley e Pjanic

Roma, la conferenza stampa di Baldini, Pannes, Totti, Bradley e Pjanic

Alle 17.30, ora italiana, i tre giocatori ed i due dirigenti hanno incontrato i giornalisti di Boston in conferenza stampa

Il Logo dell'A.S.Roma

ROMA CONFERENZA STAMPA BALDINI PANNES TOTTI BRADLEY PJANIC / ASROMALIVE.IT – Subito dopo la conclusione della seduta mattutina d’allenamento, attorno alle 17.30 italiane, Francesco Totti, Michael Bradley, Miralem Pjanic, Franco Baldini e Mark Pannes hanno incontrato i giornalisti di Boston in conferenza stampa. Ecco le loro dichiarazioni:

Mark Pannes: “Siamo molto contenti di essere qui. Affronteremo un avversario tremendo come il Liverpool. Ci aspettiamo una grande serata. Stiamo introducendo la AS Roma negli Stati Uniti: abbiamo trovato tantissimi fans prima a Chicago e ora a Boston“.

Baldini: “Siamo contenti di essere qui e di giocare in uno stadio iconico per il baseball, dove affronteremo un opponente molto tosto. Siamo molto contenti, siamo stati accolti molto bene negli Stati Uniti, sia a Chicago che a Boston. Vogliamo imprementare ancora un po’ la squadra per competere nella Serie A italiana e confidiamo nel fatto che saremo competitivi. Ovviamente dovremo incrementare ancora un po’ la squadra, perché sappiamo che manca qualcosa, ma il mercato dura ancora fino alla fine di agosto“.

Michael Bradley:

E’ stato divertente passare giorni a Chicago e Boston

Come è giocare in uno stadio come quello di domani?

Sarà speciale: Roma contro Liverpool, rappresenta qualcosa di speciale per tutti, speriamo sarà una bella serata.

Ti ha colpito l’affetto dei tanti tifosi romanisti qui in America?

Si, è stata una sorpresa venire qui e giocare di fronte a 20mila tifosi. Stiamo facendo una buona preparazione. Il Fenway Park? E’ lo stadio più vecchio e importante nel paese, sarà una grande esperienza.

Francesco Totti:

Che ne pensi di Boston?

Boston è bella, ma siamo qui per allenarci e non l’abbiamo vista tantissimo. In mezza giornata abbiamo visto un po’ di cose e credo sia una città bellissima.

Cosa significa giocare al Fenway Park?

Sicuramente è una cosa differente rispetto a uno stadio di calcio. Penso che sarà una bella giornata di sport e cercheremo di fare divertire tutto il pubblico che verrà a vedere la partita.

Col Liverpool un’amichevole molto affascinante, un vero test.

Si, un test importantissimo contro un adelle squadre più forti di Europa. Li affronteremo a viso aperto anche se è un amichevole vogliamo fare bella figura. Sarà una partita affascinante tra due grandi club e poi Boston è la città del nostro Presidente. Era giusto partecipare a questo evento.

Le gambe come vanno?

Un po’ meglio, ma sono affaticate perché stiamo facendo un duro lavoro fisico.

Destro non è ufficiale, ma è praticamente fatto. Quanto siete più forti con lui?

E’ un giocatore che si unisce da una squadra abbastanza competitiva. Se dovesse arrivare sarà bene accetto. Il suo arrivo gioverà tanto alla squadra.