Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Juventus-Roma, Rizzitelli: “La Roma può battere chiunque”

Juventus-Roma, Rizzitelli: “La Roma può battere chiunque”

Un commento dell’ex giallorosso sulla sfida di questa sera

Ruggero Rizzitelli

JUVENTUS ROMA RIZZITELLI / ASROMALIVE.IT – In vista di Juventus-Roma ha detto la sua l’ex attaccante giallorosso Ruggero Rizzitelli ai microfoni di tuttomercatoweb.com.

Destro, Osvaldo e Totti riusciranno a essere i primi che con i loro gol espugneranno lo Juventus Stadium?
“Se lo augura l’Italia intera e in primo luogo i romanisti. A parte le battute, la Roma è una squadra capace di tutto e con Zeman può battere chiunque e perdere con tutti, lo ha già dimostrato quest’anno e soprattutto nelle ultime due partite in casa, tutto è possibile. Alla Juve bisogna fare i complimenti perché non perde da quarantaquattro partite in campionato e nel suo stadio si esalta ancora di più, quindi sarà per la Roma una partita difficilissima, ma prima o poi la Juventus dovrà pur perdere”.

Per prevalere sui bianconeri, oltre a fermare Pirlo e avere Destro, Osvaldo e Totti in giornata di grazia, cosa dovrà inventarsi Zeman?
“Il gol la Roma lo segna sempre e quindi dovrebbe non subire reti, purtroppo Zeman non ha nel suo modo di giocare e nella sua testa il curare la fase difensiva”.

Forse a cominciare dallo scorso anno con il Pescara Zeman bada un po’ di più a difendere…
“Mica tanto, perché una squadra che sta vincendo due a zero con il Bologna e poi prende tre gol in venti minuti vuol dire che non è stata molto attenta in difesa. Domenica scorsa stava vincendo uno a zero con la Sampdoria, che era pure in dieci, e non solo si sono fatti raggiungere, ma ci è mancato poco che si facessero anche superare. Direi che Zeman qualche cosa la deve rivedere in fase difensiva, perché non sempre tutti i giocatori vanno a mille e bisogna capire l’avversario e in che condizioni è. Se Zeman riesce a capire che oltre a offendere bisogna anche ogni tanto difendersi qualche cosa cambierà, perché se vuole vincere non c’è altro da fare”.

La Roma potrebbe patire le ripartenze della Juventus, per ovviare a questo è ipotizzabile che non si scopra e attenda le mosse bianconere o per quello che si diceva prima questo è difficile per le squadre allenate da Zeman?
“La seconda, ben detto. Tutti invitano Zeman a tener conto della squadra che affronta perché se si gioca con il Canicattì, con tutto il rispetto per i siciliani, è un conto, ma se si ha di fronte la Juve – che in questo momento è la squadra da battere e non solo in Italia, ma anche in Europa perché neppure all’estero perde – bisogna stare ben attenti. Il modo di giocare e la mentalità di Zeman è quella di attaccare e quindi sicuramente vedremo una grande partita, però bisognerà vedere alla fine chi gioirà di più. Lo dico sempre che con Zeman si divertono sempre sia i tifosi della Roma sia gli avversari (ride, ndr)”.

Così almeno gli spettatori si consoleranno per aver pagato il biglietto molto caro…
“Il divertimento è garantito, il problema è che molte volte si divertono soprattutto gli avversari, speriamo che questa sera non sia così”.