Roma Calcio » AS Roma News » Mercato Roma, Boniek e Canovi in coro: “Piszczek è il più forte in Europa, con Zeman è perfetto”

Mercato Roma, Boniek e Canovi in coro: “Piszczek è il più forte in Europa, con Zeman è perfetto”

I due concordano sul giocatore polacco e lo spingono verso Roma

Il terzino del Borussia Dortmund

MERCATO ASROMA PISZCZEK BORUSSIA DORTMUND / ASROMALIVE.IT – Si fa fatica anche a scriverlo, ma da molti è considerato come il terzino più forte d’Europa. E’ Lukasz Piszczek del Borussia Dortmund e ne parlano sia Boniek che l’agente Canovi.

L’ex giocatore della Roma e della nazionale polacca Zbigniew Boniek, protagonista in giallorosso per tre stagioni, ha rilasciato un’intervista al portale ilsussidiario.net, dove parla del connazionale Lukasz Piszczek, terzino classe ’85 in forza al Borussia Dortmund: “E’ uno dei migliori terzini che ci sono in Europa, il problema è che ha un contratto a lunga scadenza con il Borussia Dortmund, non credo che voglia andarsene prima. In secondo luogo costerebbe troppo, credo sia un giocatore da 10-15 milioni di euro. Conosco il giocatore e il suo procuratore, francamente è la prima volta che sento di questo interesse della Roma. Ma è chiaro che nella vita non si sa mai. Se sarebbe in grado di adattarsi negli schemi di Zeman? Certo che sì, lo consiglierei alla Roma. Ormai può giocare titolare in qualsiasi squadra. Piszczek è cresciuto come terzino, solitamente impiegato nella linea di difesa di un 4-4-2. E’ uno che spinge moltissimo, un elemento molto offensivo per il suo ruolo. Per intenderci potremmo avvicinarlo a Maicon, ma con più corsa e maggiore resistenza. Secondo me è uno dei tre-quattro migliori terzini in Europa, anche perchè difende bene“.

L’agente Fifa Simone Canovi parla anche dell’altro obiettivo della Roma per la fascia difensiva e dei giallorossi in generale. Intervenendo ai microfoni di Radio Audax per parlare di alcune tematiche riguardanti il calcio italiano, ha espresso il proprio parere su Lukasz Piszczek e Sebastian Jung, i due terzini militanti in Bundesliga che la Roma ha seguito nell’ultima finestra di mercato:

Piszczek è stato accostato alla Roma. Ci sono margini?
“Il Borussia non credo possa cederlo, per carità, se dovesse succedere sarebbe un grandissimo acquisto”.

La Roma è alla ricerca di un terzino di fascia destra. Jung sta facendo bene, che ne pensa?
“E’ forte, le qualità non sono in discussione. E’ un discorso differente da Piszczek, è più giovane, ma è un gradino più sotto. Sarebbe meglio il polacco per la Roma perché qualcuno di esperto serve alla squadra”.

Totti è stato al centro di diverse discussioni.
“Chi ama il calcio non può che non ammirare quello che Totti ha espresso in questi anni. Come è stato fatto per Zidane, Del Piero ed altri. Tra i numeri 10 c’è da applaudire anche Veron. Al pallone dava del tu e ci ha fatto vedere grandi cose”.

Marco Verratti sta sfondando in Francia
“Verratti è una grossa perdita ed un grosso errore, l’ennesimo, per le squadre del calcio italiano. I giocatori giovani non hanno considerazione a differenza di tanti anni fa. Thiago Alcantara era in scadenza, e qualcuno disse “non è una priorità”. Adesso vale minimo 20 milioni. Verratti non è stato strapagato: è un grandissimo calciatore che un domani potrebbe essere rivenduto almeno a 3 volte quanto speso, cioè 12 milioni. I grandi giocatori vanno con i grandi giocatori, e se Ibra lo stima ci sarà un motivo. La Roma era l’unica società che non ne aveva la necessità. Pjanić, Florenzi, De Rossi…la Roma era coperta. L’Inter, Juve, Milan hanno sbagliato. Nella Juventus sarebbe stato la ciliegina sulla torta, ottima alternativa a Pirlo”.

Inizia una settimana decisiva, Sampdoria e Juventus di fila.
“Questa settimana può dare un indizio sulle possibilità della Roma. Vedo una squadra con gli attributi, sono positivo. Dopo aver sfatato il campo di Cagliari senza prendere gol (ride, ndr)“.