Roma Calcio » AS Roma News » Roma, Pjanic: “Noi, Juventus e Napoli ai primi tre posti. Domenica voglio segnare.”

Roma, Pjanic: “Noi, Juventus e Napoli ai primi tre posti. Domenica voglio segnare.”

Il bosniaco parla a Roma Channel

Miralem Pjanic

ASROMA MIRALEM PJANIC ROMA CHANNEL / ASROMALIVE.IT – Miralem Pjanic, ai microfoni del canale tematico giallorosso, dice la sua sull’imminente Cagliari-Roma e sulla sua esperienza alla Roma. Ecco le dichiarazioni del bosniaco:

Come procede questo lavoro con Zeman?
“Bene, abbiamo lavorato tanto anche fisicamente. La squadra starà sempre meglio fisicamente. Ogni settimana mi sento meglio”.

Che Roma è questa?
“Contro il Catania non abbiamo giocato bene. Contro l’Inter abbiamo fatto una bella partita così come col Bologna. Nel secondo tempo siamo calati e non deve più succedere”.

Cosa è successo contro il Bologna?
“Nel calcio può succedere tutto. Hanno fatto due gol molto velocemente. Mentalmente è dura essere rimontati. Hanno vinto con 5 tiri e 3 gol. Non deve più succedere”.

Cosa vi ha detto il mister?
“Abbiamo parlato, non devono succedere queste cose quando vuoi lottare per i primi posti. Contro il Cagliari partita importante e dobbiamo vincere. Ci servono questi 3 punti fuori casa”.

Si parla molto della tua posizione. 
“Non c’è differenza tra giocare a sinistra o destra. Si è parlato troppo, serve serenità. A destra ho giocato molto l’anno scorso e gioco anche in nazionale. L’importante è giocare tutti insieme. Io sono a disposizione e cerco di fare il meglio possibile per questa maglia”.

Senti la fiducia di Zeman e dell’ambiente?
“Io faccio del mio meglio per giocare. Nessuno è titolare prima della partita. Abbiamo bisogno di tutti e se il mister mi vuole continuare a dare fiducia voglio cercare di fare buone partite. Voglio dare il massimo per vincere insieme”.

Sei anche molto bravo negli inserimenti, ti piace segnare.
“E’ vero voglio segnare di più. Ho appena iniziato ma mancano molte partite. L’importante è fare il massimo per i compagni”.

Sei reduce da due vittorie importanti con la tua Nazionale.
“Sarebbe un sogno qualificarsi per il Mondiale. Sarebbe incredibile per il nostro paese. Io voglio sempre rappresentare al meglio la mia Nazionale. Ci sono tanti talenti in Bosnia ma ci manca la qualità del lavoro che c’è in altre nazioni. La Bosnia diventerà una grande Nazionale”.

Hai consigliato qualcuno a Sabatini?
“Lui conosce i grandi calciatori”.

Molti ti vorrebbero vedere centrale di centrocampo.
“Non ho problemi, mi adatterò a qualsiasi cosa decida il miste. Ho la sensazione che non siamo mai tranquilli. Dobbiamo restare tranquilli e fare il massimo. Onoro questa maglia e voglio dare il massimo”.

Quanto ti senti tua questa maglia?
“Mi sento molto meglio che in Francia, qua ci sono i veri tifosi. Come in Bosnia. Quando è così è naturale cercare di dare di più. Quando sono entrato per la prima volta all’Olimpico la Curva Sud mi ha fatto subito un grande effetto. Sono grandi tifosi e spero di fare una grande stagione per loro”.

Che partita sarà a Cagliari a porte chiuse?
“La Roma mi sembra che non vince da tanto a Cagliari. Sarà una partita difficile ma vogliamo prendere tre punti. Ci aspetta una squadra che difende bene e che gioca in contropiede, sta a noi provare a fare velocemente un gol per destabilizzare la squadra e avere più spazio. Mi aspetto una partita difficile ma vogliamo vincere”.

Chi sono le migliori squadre del campionato?
Juventus, Napoli, noi, la Fiorentina. Anche il Milan e l’Inter non possono fare male. Juve e Napoli sono favoriti con noi per i primi tre posti“.

Domenica il riscatto?

“Abbiamo voglia di fare bene dopo la partita contro il Bologna. Voglio fare bene e magari fare il primo gol della stagione”.