Roma Calcio » AS Roma News » Diario del giorno: intervento di Fenucci all’assemblea degli azionisti. Si prepara il Parma

Diario del giorno: intervento di Fenucci all’assemblea degli azionisti. Si prepara il Parma

Anche importanti rivelazioni di mercato da parte sua a margine

DIARIO DEL GIORNO / ASROMALIVE.IT – Oggi pomeriggio si è tenuta l’Assemblea degli Azionisti dell’A.S.Roma dove si è discusso sul bilancio al 30 giugno 2012 e sulla relazione sulla remunerazione ai sensi dell’articolo 123-ter del decreto legislativo 58/1998. Presenti tra gli altri il vicepresidente Tacopina e l’ad Fenucci, che ha rilasciato alcune dichiarazioni al margine dell’incontro: “Siamo qui per approvare il bilancio 2011 2012 che si è chiuso con perdita già prevista, i lavori sino svolti regolarmente. Destro? Il fatto che sia un giocatore importante e in questo momento non trova spazio fa ritenere che la Roma ha un attacco forte. La mia ammonizione? E’ la prima in 15 anni, è molto particolare la cosa. Credo che l’introduzione degli arbitri di porta possa aver creato un po’ di confusione invece di aiutare. Gli arbitri sono una parte del gioco del calcio e possono condizione così come i giocatori e gli allenatori. Zeman, come tutti gli uomini liberi, può esprimere la sua opinione. Ci vuole un po’ più di attenzione e questa nuova generazione di arbitri va lasciata libera di crescere. I risultati? Noi vogliamo far meglio dell’anno scorso e se possibile raggiungere una competizione europea. Né Zeman né la squadra sono indietro, possiamo ancora recuperare posizioni: la squadra ha sempre dimostrato di ricercare un proprio gioco e una propria identità. Bilancio? I ricavi sono saliti, se si esclude la perdita per la mancata partecipazione alla Champions. Abbiamo abbassato le spese e i risultati saranno migliori dello scorso anno. I patti parasociali già presentano comunque l’eventualità di un ulteriore aumento di capitale di 30 milioni, fino al 30 giugno 2014. Durante l’estate ci sono arrivate offerte per oltre 100 milioni per alcuni giocatori (Pjanic, De Rossi e Lamela). Per quanto riguarda le quote relative ai dirigenti in uscita: con Pradè abbiamo fatto un accordo mentre con alla dott. ssa Mazzoleni sono stati riconosciuti gli emolumenti a norma di legge.”.

Sconfitta dall’Udinese nel posticipo della nona giornata, la Roma è subito scesa questo pomeriggio sul terreno del “Bernardini” per iniziare la preparazione in vista della sfida al Parma, in programma mercoledì sera alle 20:45. Coloro che ieri sera sono scesi in campo hanno effettuato lavoro defaticante, mentre coloro che sono rimasti in panchina hanno svolto esercizi sul possesso palla. Balzaretti ha effettuato lavoro differenziato, mentre De Rossi, Dodò ed Osvaldo non si sono allenati, così come Taddei.

Il Giudice Sportivo Gianpaolo Tosel ha comminato una giornata di squalifica al centrocampista della Roma Tachtsidis, in seguito all’espulsione rimediata nel finale nel match contro l’Udinese. Inoltre, l’Amministratore Delegato giallorosso Claudio Fenucci è stato ammonito con diffida per aver criticato l’operato arbitrale. Infine, la Roma è stata multata di 20.000 euro per aver indirizzato ad un giocatore dell’Udinese al 36′ della ripresa dei cori di discriminazione razziale ed anche per aver lanciato nel recinto di gioco due fumogeni, nel corso del primo tempo.

Sarà Antonio Damato della sezione di Barletta il capo della squadra arbitrale che dirigerà Parma-Roma, in programma mercoledì alle ore 20:45 allo Stadio Ennio Tardini. Il fischietto sarà coadiuvato dagli assistenti di linea Niccolai e Paganessi, dal quarto ufficiale De Pinto e dagli arbiti addizionali d’area Tagliavento e Pinzani.

In vista di questa partita la conferenza stampa di Zdenek Zeman ci sarà domani alle 12.30.

Il direttore sportivo dell’Udinese, Fabrizio Larini torna sulla gara di ieri: “L´inizio è stato difficile, loro giocavano bene e noi eravamo in emergenza e stanchi dalla trasferta di Berna. Il cucchiaio di Di Natale? Sono per noi un ricordo brutto, quello di Maicosuel ci è purtroppo rimasto dentro, ma Totò è un campione e se lo ha fatto è perché era sicuro di segnare“. Proprio di quel penalty ha voluto parlare il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini: “Il rigore dato a tre minuti dalla fine contro la Roma è inconcepibile“.

Infine si è chiuso oggi, presso il centro logistico Villa Spada della Guardia di Finanza, il corso per collaboratori della gestione sportiva voluto dalla Figc insieme con Lnd e l’Adise. Iniziativa alla quale avrebbe dovuto prender parte anche il direttore generale Franco Baldini che però, all’ultimo minuto, ha declinato l’invito e annullato la sua partecipazione. Probabile che sul forfait di Baldini abbiano pesato anche le polemiche del post gara di Roma-Udinese.