Roma Calcio » AS Roma News » Non Solo Roma - Notizie delle altre squadre » Formula 1, ufficiale Massa in Ferrari nel 2013

Formula 1, ufficiale Massa in Ferrari nel 2013

Il brasiliano si è guadagnato la conferma con le ultime belle prestazioni

Felipe Massa

FORMULA 1 UFFICIALE MASSA FINO AL 2013 / ASROMALIVE.IT – La notizia era nell’aria ormai da giorni, adesso è arrivata la conferma ufficiale. Felipe Massa ha firmato un’estensione contrattuale con la Ferrari e resterà con il team di Maranello sino al termine del Mondiale 2013. Un’altra stagione che permetterà al pilota brasiliano di restare con la Rossa per l’ottavo anno consecutivo, quando ancora una volta farà da spalla alla prima guida Fernando Alonso. Poi, però, molto probabilmente le due parti volteranno pagina.

Il pilota della Rossa ha confessato tutta la propria gioia dopo l’estensione contrattuale: “Sono felicissimo per questo accordo. La Ferrari è la mia famiglia sportiva e io ho sempre corso in Formula 1 guidando dei motori costruiti a Maranello: non riesco a vedermi al volante di una monoposto spinta da alti propulsori. Voglio ringraziare innanzitutto il presidente Montezemolo e Stefano Domenicali, che mi hanno dato fiducia e mi hanno sempre sostenuto, anche nei momenti più difficili. Entrambi, la squadra e tutti i tifosi possono essere certi che farò tutto quello che è nelle mie possibilità per aiutare la scuderia a raggiungere i traguardi che si pone ogni anno”. 

All’entusiasmo si unisce il team principal Stefano Domenicali: “Siamo lieti di aver prolungato il rapporto con Felipe per un’ulteriore annata. E’ parte della nostra famiglia da oltre un decennio e ha dimostrato, soprattutto in quest’ultimo scorcio di stagione, di essere di nuovo competitivo ai massimi livelli, come ci aspettiamo che sia ogni pilota al volante di una Ferrari. Abbiamo sempre supportato Felipe, anche nei momenti più difficili della sua carriera, e siamo certi del suo valore e che saprà ripagare la fiducia che gli è stata rinnovata”. 

Se l’è vista brutta il brasiliano, il cui contratto scadeva al termine di questo Mondiale. Ma, evidentemente, il buon finale di stagione al quale si è avviato con il quarto posto di Monza (al quale hanno fatto seguito il secondo posto di Suzuka – miglior risultato dal ritorno dopo l’infortunio al pari di Bahrain e Germania 2010 – e il quarto in Corea) ha convinto i vertici di Maranello che per il prossimo anno si può ancora puntare su di lui. Un pilota 31enne che non vince un GP da quattro anni (la sciagurata gara in Brasile che stava per consacrarlo campione iridato) e che dall’arrivo di Alonso ha fatto la metà dei punti del compagno di squadra. Meglio confermare lui, però, che rischiare un contratto pluriennale con un altro pilota. Il modo migliore per tenersi pronti per l’anno prossimo, quando Sebastian Vettel terminerà il contratto con la Red Bull.