Roma Calcio » AS Roma News » Genoa, Piscitella: ” Se segno esulto, ma sarei contento anche solo di giocare”

Genoa, Piscitella: ” Se segno esulto, ma sarei contento anche solo di giocare”

E’ in prestito ai liguri e vuole farsi vedere

Giammario Piscitella

GENOA PISCITELLA SULLA ROMA / ASROMALIVE.IT – Giammario Piscitella affronterà per la prima volta da avversario la sua Roma, quando il Genoa ospiterà i giallorossi. L’ex di turno ha rilasciato un’intervista alla redazione di Gazzettagiallorossa.it. Queste le sue dichiarazioni:

Periodo di Nazionali. Com’è andata?
“Purtroppo è andata male. Con l’under 20 abbiamo perso 4-1 contro la Germania sprecando tantissimo, poi io giocavo anche con 38 di febbre. Speriamo di fare meglio nelle prossime partite”.

Tu e Bertolacci siete due grandi ex. Come vi state preparando?
“Non lo vedo da una settimana. Diciamo che la stiamo aspettando, perché da ex non vedi l’ora di incontrare la tua ex squadra”.

Su Borriello?
“Marco è un grande giocatore che fa sempre gol e nelle ultime due-tre partite ci ha salvato. Sta attraversando un bellissimo momento, è in forma, e fa sempre piacere avere un compagno come lui in squadra. Davanti poi fa coppia con Immobile che è un altro grandissimo attaccante, anche se penso che è sempre la squadra che fa la differenza”.

Dove può arrivare questo Genoa?
“Questo non so dirlo, ma noi puntiamo sempre al massimo per non avere rimpianti e ce la mettiamo tutta e giocando ogni partita come se fosse l’ultima”.

Come va con l’allenatore?
“Con il mister va tutto bene. In questo momento sto giocando poco anche perché giochiamo con due punte e con il rombo. Comunque io continuo a lavorare al massimo e a fare gli allenamenti, poi quando il mister mi chiamerà in causa cercherò di metterlo in difficoltà”.

Sei rimasto a contattato con qualcuno a Trigoria?
“Sì, sia con De Rossi che con Bruno, mi sento spesso. Abbiamo un bel rapporto e quando mi telefonano mi danno sempre nuovi consigli e motivazioni”.

Ti vedremo in campo?
“Questo non lo so dire, lo deciderà l’allenatore. A me bastano anche 5 minuti in campo”.

Se segni esulti?
“Nel nostro stadio hai i tifosi attaccati e sarebbe il mio primo gol… penso di sì, non è facile tenere dentro le emozioni”.

Che partita ti aspetti?
“Sarà una partita bella ma sicuramente difficile. Loro sono partiti un po male, ma sono pieni di campioni e valgono di più di quello che magari si è visto fino ad ora. Sappiamo di affrontare una grande squadra, e abbiamo tutte le motivazioni che in queste partite è facile trovare. Cercheremo di fare risultato e dare il massimo per i nostri tifosi”.

Pronostico?
“1-0 e magari segno io (ride ndr)”.