Roma Calcio » AS Roma News » Genoa-Roma, De Canio: “Immobile ha la febbre”

Genoa-Roma, De Canio: “Immobile ha la febbre”

Grossa novità dell’ultima ora in casa genoana

Luigi De Canio

GENOA ROMA CONFERENZA DI CANIO / ASROMALIVE.IT – «Immobile è febbricitante ed è in dubbio. E’ in ballotaggio con Jorquera»Gigi De Canio fornisce in sala stampa una novità inaspettata dell’ultim’ora: il trequartista cileno potrebbe sostituire l’attaccante napoletano. Ma c’è anche altro, come riportato da pianetagenoa1893.net: «Granqvist è in ballottaggio con Sampirisi. Non si deve considerare una punizione per Sampirisi, ma per me deve giocare chi è al massimo delle sue potenzialità. Granqvist mi piace moltissimo: giocherà anche Moretti». Si potrebbe ipotizzare un Genoa con difesa a tre per la gara di domani sera al Marassi contro la Roma: è ovviamente un’ipotesi. Il tecnico torna a parlare del cileno: «Jorquera può e deve fare ancora di più, poiché non si sta impegnando moltissimo. E’ un giocatore con un talento enorme, ma deve cambiare mentalità del modo di allenarsi per sfondare nel calcio italiano. Vedo però da parte sua la massima disponibilità a migliorare».

De Canio recrimina su Vargas: «Non ci voleva assolutamente questo infortunio, ma purtroppo con questi giocatori ci può stare e ci convivo». Poi passa a parlare della partita: «Il Genoa giocherà al cospetto di una grande squadra, formata da grandissimi campioni che possono mettere chiunque in difficoltà. La squadra dovrà dare il massimo di qualità per poter fare bene».

L’allenatore del Grifone conclude con una domanda se ha chiesto a Immobile di Zeman e del suo modo di giocare. «Non per arroganza, ma conosco benissimo il calcio e so come fare l’allenatore. Non ho mai parlato con Immobile di Zeman, anche perché non è mia abitudine parlare con i giocatori dei loro allenatori precedenti. Le squadre le fanno i giocatori e non i sistemi tattici e i moduli. Certo, aiuta molto avere De Rossi, Totti, Lamela e altri. In tutto questo tengo a sottolineare di non voler offendere nessuno».