Roma Calcio » AS Roma News » Mercato Roma, novità in difesa per gennaio: tra no nì e forse

Mercato Roma, novità in difesa per gennaio: tra no nì e forse

Le situazioni di Santon, Rolando e Kelic

Il difensore croato Kelic

MERCATO ASROMA DIFESA NEWS / ASROMALIVE.IT – Sono tre obiettivi di Sabatini. Chi da sempre, chi da tanto, chi da pochi mesi. Per tutti e tre  si stanno evolvendo le cose con la propria squadra. Chi in modo favorevole alla Roma e chi no. Cominciamo dalle brutte notizie.

Davide Santon, obiettivo per entrambe le fasce di difesa, non intende lasciare il proprio club attuale. Il terzino del Newcastle all’Evening Chronicle ha dichiarato che non si muoverà dalla squadra inglese: “Il mio obiettivo è quello di raggiungere successi con il Newcastle e aiutare la squadra a migliorare. Tutti qui sono eccitati per quello che ci può riservare il futuro. Siamo una squadra giovane e stiamo crescendo insieme”.

Quello che invece è più propenso a venire, ma su cui c’è folta concorrenza, è Rolando del Porto. Ormai una cosa è certa: Rolando a gennaio lascerà la sua attuale squadra per emigrare verso altri lidi. Come riferisce abola.pt, il difensore centrale lusitano cambierà maglia definitivamente o in prestito. Il giocatore, a lungo monitorato dal ds giallorosso Walter Sabatini per la difesa romanista, in nove gare ufficiali soltanto una volta ha fatto parte delle scelte del tecnico Vitor Pereira. C’è da vedere ora se la Juve o il Milan torneranno alla carica per lui.

Ieri si era vociferato di un interesse per Kelic, croato dello Slovan Liberec. Oggi il suo agente ha aperto ai giallorossi. La Croazia dal 1 gennaio entrerà a far parte dell’Unione Europea e alcuni top club hanno già messo gli occhi sui suoi nazionali. Intervistato da calciomercato.it, il procuratore di Kelic, Mario Mestrovic, ha confermato le voci di un interessamento di alcuni club italiani, tra cui la Roma“Vi posso confermare l’interesse di alcuni club italiani ed europei per Kelic. Cessione già a gennaio? Un trasferimento è sempre possibile, basta mettere d’accordo i club ed il giocatore sulle condizioni dell’affare”.