Roma Calcio » AS Roma News » Non Solo Roma - Notizie delle altre squadre » Motogp, Stoner: “Non aiuterò Pedrosa, in HRC non me l’hanno chiesto”

Motogp, Stoner: “Non aiuterò Pedrosa, in HRC non me l’hanno chiesto”

L’australiano è pronto a tornare a Motegi

Casey Stoner

MOTOGP STONER NON AIUTA PEDROSA / ASROMALIVE.IT – Potrebbe essere un arbitro fondamentale nella corsa al titolo della Motogp. A MotegiCasey Stoner si è presentato in forma e pronto a rientrare in pista: “Ovviamente è bello tornare. Non era certo il modo migliore finire la mia carriera saltando gare e non correndo per il campionato. Voglio precisare, però, che in HRC non mi hanno chiesto nulla e personalmente non penso che aiuterà Pedrosa. Ho sempre detto che i titoli vanno vinti da soli, in pista e meritandoseli”.

L’australiano prosegue: “Tutti mi hanno chiesto come sono andate le vacanze a casa, ma di tutto si è trattato meno che di vacanze, voglio metterlo in chiaro. Perché devi stare fermo e non puoi fare assolutamente nulla, anche allenarsi era difficile. Ora mi sento bene e nelle libere vedremo come andrà con la moto. Sarà dura il primo giorno dopo tanto tempo senza moto”.

Non certo molto contento delle dichiarazioni del collega, Dani Pedrosa che però finge di non guardare alla classifica: “Come ho già detto l’importante è divertirsi. Stiamo facendo buone gare ed è un bene per tutti perché siamo migliorati dopo ogni GP. Queste quattro gare saranno fondamentali, ma ne affrontiamo una alla volta”.

Intanto, il ritorno di Stoner potrebbe non essere una bella notizia anche per il leader del mondiale, Jorge Lorenzo, che spiega: “Se Casey è veloce può vincere e può togliere punti sia a Dani che a me. L’unica cosa che posso controllare sono le mie prestazioni in queste gare. Queste ultime 4 prove saranno molto importanti per il campionato e il nostro obiettivo è rimanere sulla linea di tutto l’anno. Lottare per pole, podio e vittorie. Se sarà possibile proverò a vincere, altrimenti mi accontenterò del podio. Motegi non è una pista prettamente di Yamaha. Lo scorso anno abbiamo chiuso in seconda posizione non lontani da Pedrosa e quest’anno con la nuova moto proveremo ad essere più vicini”.

E’ invece alla prima uscita con la Yamaha su questo tracciato, Andrea Dovizioso: “Sarà interessante correre qui con la M1. E’ una pista che si addice molto bene al mio stile di guida. Dani è velocissimo al momento, e questa è una pista sua, ma il mio obiettivo è di lottare insieme a Lorenzo e Stoner. Sono fiducioso di poter stare al loro livello”.

Infine sarà una prova dura per Nicky Hayden, che correrà per dimenticare il brutto incidente di Aragon: “Non ho avuto grandi problemi dopo la caduta in Spagna, ma il mio polso si è infortunato di nuovo. Ma ho abbastanza forza nel braccio quindi spero non ci siano problemi in pista. Motegi non è mai stata la mia pista, mi piace, ma non c’è mai stato un gran feeling in sella alla Ducati. Speriamo che le cose cambino quest’anno”.