Roma Calcio » AS Roma News » Nazionali, bilancio giallorosso: vittorie per Bradley e Stekelenburg, Piris sconfitto da Radamel Falcao

Nazionali, bilancio giallorosso: vittorie per Bradley e Stekelenburg, Piris sconfitto da Radamel Falcao

Osvaldo e De Rossi decisivi per l’Italia

Pablo Osvaldo con la maglia azzurra

NAZIONALI BILANCIO GIALLOROSSO OK / ASROMALIVE.IT – Bilancio positivo per i giocatori della Roma impegnati nelle rispettive nazionali: oltre ai gol decisivi di De Rossi e Osvaldo con la nazionale italiana (Balzaretti e Destro sono rimasti in panchina), prestazioni positive sono arrivate sia per Bradley sia per Florenzi. Gli Stati Uniti hanno avuto la meglio all’ultimo minuto di Antigua e Barbuda, una delle nazionali più deboli dell’America Centrale, superata per 2-1 al 90′. Klinsmann fa disputare tutti e novanta i minuti a Bradley, che martedì sfiderà il Guatemala. Florenzi invece ha giocato con l’Under 21, vittoriosa per 1-0 sulla Svezia nell’andata dei play-off per l’Europeo 2013. Per lui buona prestazione e un salvataggio sulla linea fondamentale per la gara di ritorno di martedì. Mangia lo sostituisce all’81′ con Viviani, altro ragazzo di proprietà romanista. Molto bene anche Frascatore, terzino sinistro mandato in prestito al Sassuolo. Prestazione senza voto per Maarten Stekelenburg, spettatore aggiunto nel 3-0 con cui l’Olanda supera la debole Andorra. Panchina per Castan e Pjanic con Brasile e Bosnia. Il difensore potrebbe esordire con i verdeoro nell’amichevole che domani vedrà impegnata la nazionale di Menezes contro il Giappone.

In Sudamerica invece sconfitta per Ivan Piris e il suo Paraguay, annientato da una doppietta di uno straordinario Radamel Falcao. Piris però non sfigura e salva sulla linea un tentativo di Yepes. Nelle nazionali giovanili invece ottima partita di Marco Frediani, uomo assist e autore di grandi giocate nel 3-0 dell’Italia under 19 sui pari età dell’Albania. In campo anche Matteo Ricci, schierato terzino destro, e Alessio Romagnoli, titolare al centro della difesa. Solo mezzora per Valerio Verre, ora al Siena, subentrato al 61′ e ammonito come Ricci.