Roma Calcio » AS Roma News » Nazionali, Colombia – Paraguay 2 – 0: Piris uno dei migliori tra i suoi

Nazionali, Colombia – Paraguay 2 – 0: Piris uno dei migliori tra i suoi

Il terzino destro della Roma ha contrastato bene le avanzate di Armero e Rodriguez senza dedicarsi troppo alla fase offensiva

Ivan Piris contrasta Pablo Armero (Getty Images)

NAZIONALI COLOMBIA PARAGUAY PIRIS / ASROMALIVE.IT – A quanto pare, la sosta per le partite della nazionali, se non porta spesso bene alla Roma, lo fa, invece, per i giocatori giallorossi impegnati con le casacche del proprio paese. Si è parlato tanto dei gol di Daniele De Rossi e di Pablo Daniel Osvaldo ma c’è anche da parlare di Ivan Piris. Il terzino destro è stato oggetto di critiche della tifoseria giallorossa dopo la partita contro il Catania ma soprattutto dopo quella contro il Bologna. Si era cominciato a dire che si trattasse di un altro Josè Angel, che fosse scarso, che non fosse un giocatore da Roma e che si sarebbe dovuto intervenire al più presto sul mercato. Eppure, nella partita persa dal Paraguay contro la Colombia per 2 a 0, è stata proprio la prestazione di Piris una delle note maggiormente positive per Gerardo Pellusso. Il difensore, infatti, ha dovuto contrastare la catena dei colombiani formata da Pablo Armero e James Rodriguez (quello che causò l’infortunio a Burdisso). I suoi interventi sono stati sempre ordinati e molto spesso premiati con il successo: tanti anticipi secchi piuttosto che attese dell’avversario. C’è da dire che Piris, tuttavia, ha dato un contributo quasi nullo in fase offensiva.

Del resto, si era detto più volte che il paraguaiano fosse molto più portato a difendere che attaccare. C’è da chiedersi allora: come mai è stato scelto per il gioco di un allenatore che prevede una difesa altissima, dove l’apporto degli esterni è fondamentale in fase offensiva? Insomma, Piris è davvero scarso o semplicemente non ha le caratteristiche adatte al gioco di Zeman?

Marco Pennacchia