Roma Calcio » AS Roma News » Perugia, Politano: “Totti e Vucinic i miei modelli, vorrei lavorare con Zeman”

Perugia, Politano: “Totti e Vucinic i miei modelli, vorrei lavorare con Zeman”

L’ex esterno della Primavera giallorossa intervistato dal Corriere laziale

Matteo Politano con la Primavera

PERUGIA POLITANO TOTTI VUCINIC / ASROMALIVE.IT – Uno dei giovani più promettenti di scuola Roma in giro per l’Italia è sicuramente Matteo Politano, esterno offensivo classe ’93 che i giallorossi hanno prestato al Perugia in estate. Ecco uno stralcio dell’intervista rilasciata al Corriere laziale e che sarà pubblicata nell’edizione del quotidiano di domani:

Come ti sei trovato catapultato dal campionato Primavera in una realta competitiva come la Lega Pro?

“Sinceramente neanche io mi aspettavo di partire così forte, anche se non nego che le primissime battute sono state difficile. La Prima Divisione è impegnativa, bisogna prendere bene le misure, ma per fortuna sono riuscito a dare il meglio per la squadra sin da subito.”

Anni alla Roma passati a vincere con il settore giovanile, ma anche a contatto con moltissimi, importanti campioni: ce n’è stato uno di particolare ispirazione per te?

“Negli anni passati Vucinic era un calciatore di particolare riferimento per me, non nascondo di essermi ispirato a lui e di aver provato a trarne insegnamenti importanti. Ma assistendo agli allenamenti, devo sottolineare come assistere alle giocate di Francesco Totti fosse un qualcosa si spettacolare. E’ un calciatore impressionante, te ne rendi conto al 100% vedendolo da vicino.”

Ti piacerebbe ritornare alla Roma per lavorare con Zeman, che potrebbe essere senz’altro un allenatore capace di esaltare le tue caratteristiche?

“Il calcio di Zeman rispecchia in pieno il mio modo di giocare e le mie qualità di calciatore, sarebbe fantastico avere un’opportunità per lavorare con lui. Posso dire che ce la metterò tutta, in questa stagione al Perugia, per riuscire a dare il massimo e mettermi in gioco in futuro per convincerlo a darmi un’opportunità. Sarebbe il coronamento di un sogno.”