Roma Calcio » AS Roma News » Roma, Gerolin: “Totti è da sempre il miglior acquisto romanista”

Roma, Gerolin: “Totti è da sempre il miglior acquisto romanista”

L’ex giocatore giallorosso ora è osservatore dell’Udinese

Manuel Gerolin

ASROMA UDINESE PARLA GEROLIN / ASROMALIVE.IT – Domenica prossima i giallorossi dovranno affrontare una partita importante in casa contro l’Udinese. A tal proposito, Romanews.eu ha contattato Manuel Gerolin, ex giocatore di Roma Udinese e attuale osservatore del mercato estero del club friulano. L’ex centrocampista ha giocato in giallorosso dal 1985 al 1991. Ecco che cosa ha detto al sito:

Che partita sarà quella di domenica?
“Sarà una partita difficilissima. Dopo la gara di ieri, mi sembra che la Roma abbia intrapreso una buona strada, dopo un po’ di polemiche ha messo a tacere tutti e ha fatto un’ottima prestazione in campo. Ma sarà comunque una gara difficile perché l’Udinese è sempre un ostacolo duro“.

L’Udinese, come la Roma, ha incontrato qualche difficoltà in questo inizio di campionato, cosa ne pensa? 
“L’Udinese si sta riprendendo dopo un periodo buio, sarà una partita interessante, anche se rispettiamo l’organico della Roma che è composto da grandi giocatori”.

Da ex giocatore della Roma, che ne pensa della squadra di Zeman?
Zeman è un allenatore che ho sempre stimato e che considero uno dei più bravi. Lui fa questo gioco offensivo che non annoia mai i tifosi. Avere un allenatore così è anche una garanzia per chi paga il biglietto, nel bene e nel male; dobbiamo pensare che è un gioco ed è anche uno spettacolo, e con Zeman il divertimento è sempre assicurato. Penso che la squadra, ma soprattutto i dirigenti, abbiano lavorato bene. Hanno preso giocatori forti e di grande prospettiva. Purtroppo però lavorando con i giovani ci vuole pazienza, ma penso che abbiano intrapreso la strada giusta, perché in un futuro molto vicino la Roma potrà diventare una protagonista per i primi posti e si potrà togliere delle soddisfazioni”.

Lei è anche un osservatore: qual è, secondo lei, il miglior acquisto giallorosso di questa stagione?
Per me il miglior acquisto della Roma è sempre Totti. È un giocatore che non finisce mai di stupire, ogni cosa che fa, la fa nel migliore dei modi; la personalità che trasmette ai compagni è quella di un grande giocatore. Solo un grande giocatore fa giocare bene gli altri. Totti è paragonabile a Maradona, a Zico o Platini, è uno che fa giocare bene tutti. Il miglior acquisto della Roma è la forma che Totti riesce a mantenere ogni anno. Per i vari giovani, come Destro, Lamela e Pjanic, deve essere un orgoglio poter giocare con lui e non possono che imparare da lui”.

Da ex centrocampista, cosa ne pensa del ruolo che il mister ha assegnato a De Rossi?
“È una scelta, devo rispettare l’idea del tecnico che li vede allenare e li allena tutti i giorni. Nessuno può prendere le decisioni meglio di lui. De Rossi può giocare anche da interno e ieri penso che Zeman abbia avuto ragione, visto che dopo la polemica il giocatore ha fatto una grande prestazione. Ripeto, l’allenatore valuta, vede come si allenano i giocatori e dunque spetta a lui scegliere. Poi si parla di Zeman, non di un tecnico inesperto, quindi bisogna seguirlo. L’organico della Roma è molto interessante”.

Sia l’Udinese che la Roma hanno iniziato questa stagione un po’ zoppicando, ma adesso si stanno riprendendo. Secondo lei sono ancora candidate per i primi posti?
“La Juve è la squadra che ha più possibilità di vincere di nuovo il Campionato, perché ha un organico forte: se manca un giocatore non ha problemi, ha dei sostituti perché ha una rosa validissima, quindi la vedo ancora come favorita. Però, se inizia a giocare bene, la Roma sarà in lotta per i primi posti; poi è logico che se la Juve continua a vincere sarà difficile superarla. Ma la Roma sta iniziando a fare un buon campionato che sarà un ottima base dalla quale ripartire l’anno prossimo, quando potrà davvero dar fastidio anche in alto. Per quanto riguarda l’Udinese, sappiamo che ogni anno non è che riparte da zero, però riparte cambiando 2-3 giocatori tra i più bravi, quindi ci vuole tempo. Anche l’Udinese ha un grande tecnico e una grande società che lo sostiene al 1000 per 1000, è una squadra che è comunque sempre protagonista. Adesso la salvezza è l’obiettivo primario, tutto quello che viene dopo va bene. L’Udinese è una squadra che ha abituato a stupire e anche quest’anno sarà capace di farlo, anche se ci sono tante squadre che si sono rinforzate molto. La stagione dell’Udinese inizierà con una salvezza per poi raggiungere altri obiettivi, sarà un’annata difficile, così come per squadre come Fiorentina o Genoa, ma sarà comunque sempre una squadra vivace”.

Un pronostico per la partita di domenica?
La Roma sicuramente è la favorita, perché gioca in casa ed ha ambizioni importanti, però giocare con l’Udinese è sempre un’incognita. L’Udinese farà la sua partita, è sempre difficile fare pronostici, soprattutto in questo campionato”.