Roma Calcio » AS Roma News » Roma, Giannini: “Bisogna fare punti con l’Atalanta”

Roma, Giannini: “Bisogna fare punti con l’Atalanta”

Il Principe parla della “sua” Roma

Giuseppe Giannini

ASROMA ATALANTA DICHIARAZIONI GIANNINI / ASROMALIVE.IT – “Il Principe” Giuseppe Giannini, che ha giocato nella Roma dal 1981 al ’96, attualmente è un allenatore. Alla vigilia della partita casalinga contro l’Atalanta ha rilasciato delle dichiarazioni in merito alla sua ex squadra, di cui è stato anche capitano, al sito tuttomercatoweb.com

La Roma con l’Atalanta ha l’obbligo di cancellare la pesante sconfitta con la Juventus, ma anche i bergamaschi arrivano dal tracollo con il Torino. Partita ancor più delicata per entrambe? “Il problema della Roma non credo sia la classifica, ma il momento. La squadra con la Juventus non ha retto la pressione, infatti, è risultata pressoché inesistente ed è questa la mia preoccupazione maggiore”.

 La mancanza anche solo dello scatto d’orgoglio nella gara con la Juventus può essere spiegata con la difficoltà nel seguire l’allenatore o con altri problemi? “E’ difficile capirlo stando al di fuori, per provare a dare una spiegazione bisogna vivere questo momento dall’interno per comprendere gli stati d’animo e che tipo di situazioni psicologiche stanno vivendo i giocatori. La gara con la Juventus è passata e bisogna guardare avanti alla partita con l’Atalanta che è importante e la Roma deve assolutamente fare risultato”.

 Adesso la Roma è a ridosso delle prime posizioni, ma se dovesse continuare a faticare nell’esprimere gioco la situazione diventerebbe critica. “La Roma deve ritrovare la prestazione che finora si è vista solo in parte in alcune gare come nel primo tempo con la Sampdoria o con il Bologna o a Milano con l’Inter, invece poi la partita con la Juventus è stata bruttissima e deve essere subito cancellata. La squadra deve ritrovarsi e spero che in questi giorni si sia allenata in tranquillità, in modo da recuperare la grinta necessaria per la partita di domani perché si troverà sicuramente di fronte una squadra agguerrita e organizzata; Colantuono è un allenatore che dà alle sue squadre questa impronta e in più vorrà riscattare il secondo tempo con il Torino dove è crollata e quindi sarà una partita equilibrata e difficile per la Roma, anche da un punto di vista ambientale non proprio tranquillo”.

 I tifosi giallorossi adorano la loro squadra, ma sono poco inclini a perdonare facilmente certe brutte figure. “Certe sconfitte sono difficili da mandare giù soprattutto quando si arriva da un’annata che ha lasciato il segno, come quella dello scorso anno dove c’è stata tanta amarezza e delusione, adesso c’è tanta voglia di vedere la propria squadra reagire e cancellare l’annata non bellissima con Luis Enrique. Purtroppo quest’anno si è ripartiti con più o meno lo stesso andazzo e anche per strada si percepisce il sentimento della gente di voler vedere la Roma di Zeman e non di fantasmi”.