Roma Calcio » AS Roma News » Roma, i giallorossi sperano: Zeman vince partendo male

Roma, i giallorossi sperano: Zeman vince partendo male

Statistica molto simile tra il suo primo Foggia e il Pescara

Zdenek Zeman

ASROMA SPERA ZEMAN VINCE PARTENDO MALE / ASROMALIVE.IT – Nelle due stagioni universalmente riconosciute come vincenti, in serie B, Zeman ha cominciato il campionato a ritmi quasi uguali a quello attuale. Eppure, senza le richieste pressanti e legittime dell’ambiente in cui lavorava, ha sistemato la squadra sul piano tattico e atletico e l’ha condotta fino alla promozione. Con due primi posti, tra l’altro.

1990/91 – Nel Foggia, dove nacque il mito di Zemanlandia, partì con tre vittorie di fila ma nelle successive tre giornate mise insieme altrettante sconfitte. Il bilancio globale dell’inizio dice quindi 9 punti (all’epoca erano 6, ma la vittoria ne valeva ancora 2), uno in più della Roma di oggi che ha perso una partita in meno. Nel 1990, Zeman cambiò velocità alla decima giornata vincendo sette partite su otto. Non prima. Magari ha ragione lui allora quando afferma che “soprattutto nelle prime giornate le mie squadre non vincono 6-0…” .

2011/12 – Simile è stato il percorso del rilancio, nello scorso campionato a Pescara9 punti in 6 partite, con tre sconfitte. Una di queste ha ricordato da vicino quella che la Roma ha incassato dal Bologna, sempre alla terza giornata: a Modena, il Pescara era avanti 2-1 fino a pochi minuti dalla fine e si fece rimontare e scavalcare, perdendo 3-2. E nelle prime sei giornate, prese addirittura 13 gol: due in più della Roma di adesso, che però a Cagliari non ha potuto giocare per il caos sollevato da CellinoZeman a Pescara riuscì a migliorare l’equilibrio della squadra proprio a partire dalla settima giornata, con la vittoria sull’Albinoleffe: un 5-3 molto più rotondo nel gioco che nel risultato (al minuto 50 il Pescara era già 5-0). Da quella partita, la squadra allungò con altre 4 vittorie e 1 pareggio nelle successive cinque giornate.

 LA MEDIA – Parlando di media-punti, il Pescara lo scorso anno nelle prime sei giornate andava a 1,5 a partita. E vinse il campionato di serie B con 83 punti, alzando la media a 1,98. La Roma che in questo periodo fatica molto sta navigando alla media di 1,33 punti a giornata, se diamo per definitivo il 3-0 a tavolino di Cagliari, oppure di un punto netto a partita, se giudichiamo le cinque giornate giocate sul campo. E’ evidente che Zeman debba migliorare i suoi numeri per competere ad alti livelli, che ci siano troppe cose che ancora non funzionano. Ma stavolta il maestro ha un grande vantaggio: se invece di chiudere al primo posto riuscisse ad arrivare terzo, i romanisti sarebbero pronti a ringraziarlo.