Roma Calcio » AS Roma News » As Roma, Marco Lanna: “Arrivare tra le prime sei per la Roma sarebbe un ottimo risultato”

As Roma, Marco Lanna: “Arrivare tra le prime sei per la Roma sarebbe un ottimo risultato”

L’ex giallorosso parla della stagione romanista

Marco Lanna, ex giocatore giallorosso

MARCO LANNA / ASROMALIVE.IT – Una vecchia conoscenza dei giallorossi, Marco Lanna, ha rilasciato dichiarazioni, parlando della prossima sfida con il Pescara, di Zeman e dell’attacco giallorosso. Il difensore genovese, classe ’68, dopo aver iniziato la sua carriera alla Sampdoria, arriva alla Roma nel ’93 collezionando 113 presenze e due gol, prima di emigrare in Spagna a Salamanca e poi a Saragozza. Acquistato per sostituire l’infortunato Aldair, Lanna si ritaglia sempre più spazio nella retroguardia romanista e diventa un punto fermo nelle successive quattro stagioni. Tanti ricordi positivi, tranne quel fallo di mano nel derby di ritorno del 1996 che regala il rigore alla Lazio, trasformato da Signori, causando la sconfitta giallorossa. Dopo l’annata sfortunata con Carlos Bianchi in panchina inizia l’avventura spagnola, durata quattro anni, per poi chiudere la carriera nella sua Genova e nella sua Sampdoria nel 2002. Lanna auspica una buona stagione per la Roma, non lasciandosi però prendere troppo dalla fantasia : “Mi aspetto una bella sfida, per quanto riguarda il Pescara il cambio del tecnico potrebbe portare dei buoni risultati, di solito è sempre così anche se ovviamente ci sono delle eccezioni come per esempio il Genoa. Stroppa è una persona seria, probabilmente ha capito che non riusciva più il gruppo, adesso sono curioso di vedere all’opera Bergodi. La Roma? Deve vincere e dare continuità ai propri risultati, per ora i giallorossi hanno avuto difficoltà che non mi aspettavo. Sarà certamente una partita speciale per Zeman, ma lui è uno che sentirà emozione solo per qualche secondo, d’altronde tutti sanno che la sua scelta di andar via da Pescara è stata una scelta di cuore, Roma è sempre stata la sua città preferita…. Secondo me la gara di domenica è un’occasione per i giallorossi, da sfruttare: la Roma deve molto migliorare la fase difensiva e tutti i giocatori devono ascoltare ciò che dice Zeman, dal momento che è lui il tecnico. Osvaldo? Sicuramente è tornato molto più maturo dopo l’avventura spagnola, a Firenze non aveva molto spazio a disposizione. La piazza fiorentina non è facile, probabile abbia avuto un momento difficoltà. In Spagna, invece, è cresciuto e si è reso conto delle proprie possibilità, trovando anche una certa continuità. L’attacco migliore? Lamela ha dimostrato di saper segnare, Osvaldo è un gradino sopra Destro e Totti non lo scopro io. L’ex Siena deve continuare a crescere perché ha fatto vedere grandi cose. Potrebbe fare qualcosa in più e Zeman è il tecnico giusto. Qualcuno dice che Destro e Osvaldo non sono compatibili, ma questo può dirlo solo il boemo che, allenandoli tutti i giorni, può rendersene conto. Osvaldo, Lamela e Totti è il tridente che ha fatto vedere belle cose. Le difficoltà di Destro? Il giovane attaccante non ha avuto tante possibilità e quando si ha poco spazio, a volte, la crescita rallenta. E’ un ottimo centravanti di prospettiva e per dimostrare la sua forza deve avere ulteriori possibilità.Dove può arrivare la Roma? Per me arrivare tra le prime sei sarebbe già un ottimo risultato, certo se poi arriva la Champions è tutta un’altra cosa…”.

 

Francesco Cianfarani