Roma Calcio » AS Roma News » Non Solo Roma - Notizie delle altre squadre » Formula 1, Alonso: “Il titolo non ci serve, abbiamo già dimostrato di essere i migliori”

Formula 1, Alonso: “Il titolo non ci serve, abbiamo già dimostrato di essere i migliori”

Poi lo spagnolo punge Vettel: “Il più forte è Hamilton, è sempre lì anche con macchina più debole”

Fernando Alonso

FORMULA 1 PARLA ALONSO / ASROMALIVE.IT – Ad Abu DhabiFernando Alonso lancia la provocazione: “Né io, né il team, abbiamo bisogno di un titolo urgentemente. Il 2011 e 2012 sono stati anni straordinari per me e per la squadra, perché abbiamo messo d’accordo tutti, sul fronte dei risultati e della stima nei nostri confronti. Da pilota dico che è una cosa che non è successa nemmeno quando ho conquistato i miei due mondiali. Il mio grado di soddisfazione personale in questo momento è ottimo”.

Lo spagnolo mette quindi le cose in chiaro sul fronte della tranquillità all’interno del box, ma poi torna a parlare della lotta reale, quella che lo vede a -13 da Vettel. E subito lancia una stoccata al tedesco: “Siamo soddisfatti per quanto riguarda il team. Siamo una grande squadra che ha già vinto molto e la situazione del finale di campionato è quella normale. La solita di quando si punta ad un titolo mondiale, che resta il nostro obiettivo. Una situazione dove non sono sorpreso dal fatto di ritrovarmi a lottare con Vettel per il titolo. Seb è un gran pilota, ma ritengo che Hamilton sia comunque più forte perché come abbiamo visto è sempre in mezzo alla lotta per la vittoria, sia quando la macchina è competitiva sia quando non lo è. Tutti gli altri piloti non hanno la stessa continuità”.

Sul fronte delle prestazioni della F2012, Alonso ha le idee molto chiare: “Ci manca un po’ di performance per riuscire la recuperare la Red Bull, ma già nelle libere vedremo se le caratteristiche di questo circuito si adatteranno meglio alla nostra macchina. Stiamo lavorando sull’aerodinamica, quindi sul nuovo fondo e sulle parti posteriori, che hanno già dato segno di miglioramento. La macchina andava molto veloce già a Monza, ma anche in India direi che si è visto che la situazione era buona. Stiamo cercando di migliorare ancora. Abbiamo bisogno di recuperare e sarebbe bello finire davanti a Vettel ad Abu Dhabi, a prescindere dalla posizione. E se poi vinco sarà ancora meglio”.

Come un fedele scudiero, Felipe Massa è pronto a lavorare per aiutare il compagno di box: “Ovviamente spero vinca Alonso anche se il favorito è Vettel che ha già un bel vantaggio. In questa gara avrò il nuovo fondo della monoposto che Fernando ha usato in India. Arriveranno anche tanti altri pezzi nuovi, tra i quali l’ala posteriore. Anche se, come l’altra volta, c’è solo un pezzo per tipo. Quindi li proverò, ma se dovessero funzionare giustamente finiranno prima sulla macchina di Alonso”.