Roma Calcio » AS Roma News » Lite Inter – Juventus, Abete: ”La Figc non ha motivo di sentirsi chiamata in causa”

Lite Inter – Juventus, Abete: ”La Figc non ha motivo di sentirsi chiamata in causa”

Le dichiarazioni del numero uno della Federazione Italiana Gioco Calcio sulle nuove polemiche tra Inter e Juventus

Il presidente della Figc Giancarlo Abete (Getty Images)

LITE INTER JUVENTUS FIGC ABETE / ASROMALIVE.IT – La tredicesima giornata di campionato ha portato ad un nuovo scontro tra Inter e Juventus. Massimo Moratti, infatti, si è lamentato tanto dei presunti torti arbitrali subiti dai nerazzurri durante la gara di ieri contro il Cagliari. La società bianconera ha risposto sul proprio sito con un ”No comment”, allegando, però, un documento, datato 1° luglio 2011, dove il procuratore Stefano Palazzi parlava di intercettazioni telefoniche tra dirigenti interisti e designatori arbitrali di quel periodo.

Sulla questione è intervenuto il presidente della Figc, Giancarlo Abete. Queste le sue parole, riportate dall’agenzia Adnkronos: ”Nel nuovo scontro, la Figc non ha motivo di sentirsi chiamata in causa per le decisioni assunte dalla giustizia sportiva in relazione a Calciopoli. Ognuno richiama determinate decisioni in base alle proprie necessità. A seconda delle posizioni diverse delle società, si fa riferimento a decisioni o documenti della giustizia sportiva. Non vedo attacchi particolari alla Figc”. Poi ha aggiunto: ”Ho visto le ultime partite della Nazionale, sempre accanto al presidente della federazione avversaria. Forse mi sono abituato troppo ad una dimensione di rispetto. Il sereno, qui da noi, tornerà: ma dovrebbe essere stabile…. Ci vuole uno sforzo da parte di tutti. Il tentativo di ritrovare serenità è stato fatto ai massimi livelli”.

Marco Pennacchia